PROVATA DA VOI

Honda CBR 600 F

Provata da:
Valutazione: 
4
Comoda, vivace, eclettica.
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Sei costole, un femore, due clavicole, una scapola, un piatto tibiale, bacino (inteso come osso). E' l'elenco delle frantumazioni di 15 anni di CBR XX (quello da 300 all'ora). Intendiamoci, non è colpa sua, poveretta. E' il qui presente che evidentemente non è molto capace di tenerla in piedi. Ma visto che lei (la XX) non si faceva mai niente mentre il sottoscritto continuava a frantumarsi, mi sono dovuto decidere a permutarla con una delle sue sorelle più piccole: avevo cominciato a invidiare i molluschi, che non hanno ossa da riparare.
Com'è
Bella, nuova (per il momento), ultima versione, pagata due terzi del suo prezzo effettivo a causa di un'offerta speciale del Costruttore, con un bellissimo scarico in titanio e carbonio in aggiunta a quello di serie. Per uno che viene dai carburatori è dotatissima di elettronica "all'ultimo grido", manca solo che ti faccia il caffè espresso. La strumentazione mi dice che già in rodaggio con un litro di benzina riesce a superare spesso i 25 km. Praticamente la metà del consumo di carburante a cui ero abituato. Una delle critiche che gli specializzati riservano a questa moto è che le finiture sono migliorabili. Sarò di gusti facili ma a me sembra perfetta anche come assemblaggio e qualità generale dei materiali impiegati. Presumo che l'offerta speciale di cui sopra sia stata determinata dal fatto che i più hanno preferito la RR, ritenendo la 600 F una "Hornet vestita", e perciò non "un vero CBR". Ma se uno considera la moto come suo mezzo di trasporto primario ha bisogno di un mezzo che lo porti facilmente dovunque e con qualsiasi condizione di tempo, di strada e di traffico. Da questo punto di vista mi sembra che l'opinione di poco sopra è ribaltabile: è la Hornet che può ritenersi "un CBR svestito", non viceversa.
Alla guida
Sembra di esserci nati, su questa moto. Dopo pochi km già ti sei ambientato. Accetta la sesta marcia già a 40 km/h senza protestare. Ci sali sopra, metti in moto e te ne vai, senza dover riscaldare il motore, senza il minimo ballerino, lo starter da tirare, le candele da "spurgare" e via dicendo. Per chi viene da moto più pesanti questa pare un giocattolino, ma occhio: ha pur sempre i suoi bravi 100 cavalli pronti a galoppare. Per il momento non ho ancora terminato il rodaggio, ma ho idea che a voler guidare allegramente c'è parecchio da divertirsi. Vogliamo trovarle dei difetti a tutti i costi? Un po' di vibrazioni, ma niente di particolarmente fastidioso. Anche chi porta la dentiera non ha da temere che gli voli via in autostrada. E poi scalda un po' da fermi nel traffico, ma d'inverno può essere pure un vantaggio.
La comprerei o ricomprerei?
Sicuramente la ricomprerei. Ma spero di non doverlo fare. Mi ci affeziono alle motociclette. Questa mi calza come un guanto e anche se ne viene fuori una più "moderna" non sono un seguace dell'ultimo grido. Lunga vita a questo tipo di moto particolarmente facili e prestanti.
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE