PROVATA DA VOI

Honda CBR RR

Provata da:
Valutazione: 
4.5
CBR 650F 2015
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Freni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Dico subito che si tratta della quinta moto che possiedo, tra cui Hornet ed FZ1, e a 42 anni per il tipo di utilizzo che ne faccio ero alla ricerca di una moto che, oltre ad appagarmi alla vista e questa la trovo bellissima con linee armoniose ed equilibrate, mi permettesse un utilizzo completo a 360°, senza necessariamente a ricorrere a grosse cilindrate, che avesse consumi contenuti e piacevole da utilizzare in ogni situazione.
Com'è
E' una Honda! Già questo dice molto considerata la filosofia e la serietà del colosso giapponese. Il motivo della review nasce dalla cattiva abitudine di molti, tanti, di leggere due dati sulla carta in modo superficiale tirando affrettate conclusioni e fuorviando il potenziale acquirente fornendo una idea completamente diversa dalla realtà. Non mi soffermo troppo nel confronto con la, comunque splendida cbr 600f, ma proprio in relazione a quest'ultima nascono le maldicenze sulla 650f. Innanzitutto provatela. A chi dice che hanno mirato al risparmio basandosi esclusivamente sulla presenza di una forcella tradizionale al posto di una a steli rovesciati dico che l'importante è che una forcella sia ben tarata e appunto. Molti steli rovesciati non vanno come dovrebbero. Così come faccio notare la presenza di un telaio vero, in acciaio si, ma vero e a diamante con un vero telaio reggisella che risulta essere decisamente più rigido e stabile rispetto ad una "barra dorsale di alluminio" e la differenza si sente in staccata e in percorrenza curva. Sempre in termini di presunto risparmio faccio notare che fare un motore completamente nuovo con buona probabilità costa più che "rivedere" uno già in produzione. Per quel che concerne i freni, precisando che ci troviamo davanti un impianto potente e ben modulabile, la scelta di un tipo di disco e pinza da montare singolo o doppio a seconda delle prestazioni della moto credo che sia una soluzione intelligente ( singolo su cbr500, Integra, NC750 e doppio su cb/cbr650f). Risparmio di costi produzione ed uguale efficacia. In molti basandosi sulla potenza dichiarata inferiore al precedente modello hanno detto peste e corna non considerando che Honda non fa cose a cavolo di cane e non preoccupandosi di vedere che il valore di coppia è il medesimo ma a 2500 giri in meno! Al banco test i CV alla ruota sono circa 9 in meno ma la coppia arriva prima e il motore sale di giri più velocemente. Tutto si traduce in una guida decisamente più divertente ed appagante. Poi se si vuole la versione estrema c'è l'RR no?!
Alla guida
Alla guida la moto è favolosa, ergonomia da urlo e anche dopo moltissimi km nessun fastidio alle aricolazioni o alla schiena, Motore eccezionale, fluido e corposo fin dal basso con un bell'allungo fino a 12000, ti permette di fare una passeggiata in completo relax senza dover "pizzicare" la coppia per mantenere il passo, problema questo tipico dei piccoli plurifrazionati e decisamente scocciante. Vai a lavoro, nota bene vivo a roma, come se si montasse su una naked tanto è bella e facile da guidare. Ma quando arriva il momento di divertirsi un pò è fantastica tra le curve, svelta quanto basta percorre stabile la curva ed in uscita non ti trovi mai impiccato col gas ma hai sempre una bella "schiena" per uscire veloce dalla curva. Un modo di andare che un 600 sportivo si sogna, dove per fluidità e coppia sembra di guidare una moto più grande. In relazione alla frenata nulla da criticare, ottimo l'abs, modulabile in città e morde bene in staccata. Le sospensioni di serie, con l'anteriore un po più rigido rispetto alla naked da cui deriva, sono ben tarate e a punto. Su strada vanno alla grande, se poi si vuole migliorare qualcosina lo si può sempre fare. Ho fatto qualche uscita dove cerano moto più potenti ma tra le curve il passo lo tieni bene e si sa che quello che conta è il manico prima dei cavalli. Se "vai" ti togli belle soddisfazioni. Se poi per noi la moto è ogni volta un granpremio o si è pistaioli convinti c'è sempre la RR (fantastica) a soddisfare queste esigenze. Aggiungo che non consuma davvero nulla, difficile scendere sotto i 20km/l ed anche quando si va forte i consumi rimangono bassi. Protezione dall'aria ok.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente si e la consiglio a tutti coloro che cercano un Sport-tourer media, comoda, sportiveggiante e da usare in ogni condizione senza dover rincorre calibri pesanti, già perchè se oggi non ti fai un 1200 sembra non puoi viaggiare, con tutti i plus di costi peso e ingombri che ne derivano. Credo che invece Honda abbia fatto centro e che lo spirito di una CBR/F sia proprio questo e non un compromesso derivato da una sportivissima. Potenza dove serve e su strada si sente.
PROVE LETTORI CORRELATE
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE