PROVATA DA VOI

BMW
R 1200 GS Abs '10
2010 - 2011

Provata da:
Valutazione: 
4
Average: 4 (1 vote)
BMW, R 1200 GS Abs '10, 2010 - 2011
  • Comfort: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Finiture: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Dopo 3 moto naked (Honda Hornet, Yamaha FZ6, Triumph Street Triple), è cambiato dentro me il modo di vivere la moto. Premetto che a 24 anni quando si cambia moto, nel 90% dei casi i dati che si guardano sono molto spesso i CV e la coppia. Per caso un giorno mi sono fermato davanti al concessionario BMW Lazzarini Moto di Pesaro per pura curiosità, poi ho notato all'esterno questa BMW R 1200 GS triple black che mi ha incuriosito; vuoi per la tonalità completamente nera di carene e motore, vuoi per la maestosità è l'imponenza del modello o per il fatto che in giro ce ne siano un'infinità ma resta il fatto che mi ha colpito, e anche molto... Tornato a casa per pranzo non riuscivo a togliermi dalla testa quell'immagine della BMW, pensandoci e ripensandoci con pensieri contrastanti, emozioni discordanti ( quant'è bella...si ma a 24 con un gs posso dire addio alla moto nel vero senso della parola..) Al pomeriggio torno per rivederla meglio e provarla, presentandomi con la mia Street Triple del 2010.
Com'è
Partiamo da come si presenta la moto: Maestosa ed imponente come ho già detto, dettagli ben curati, finiture di un certo livello e si percepisce a colpo d'occhio; poi aggiungeteci accessori come ABS, Traction Control, sospensioni elettroniche, computer di bordo, controllo pressione pneumatici, manopole riscaldate e quant'altro e il quadro è completato. Salendo ci si trova belli comodi e in alto, manubrio largo e posizione di guida ottimale; il parabrezza regolabile permette a tutti di trovare la protezione migliore da vento e intemperie. Anche il passeggero gode di una seduta comoda, con la possibilità di appoggiare la schiena al cuscino del bauletto (optional). I comandi sono abbastanza intuitivi (una volta che si conoscono), l'unica cosa forse all'inizio un po' meno immediato è il comando delle frecce. Comoda la presa di corrente sotto la sella.
Alla guida
Mettendo in moto si sente subito il ruggito del boxer, si ingrana la prima e si parte. Il motore ha un tiro potente anche ai regimi più bassi e con le marce alte, il comfort di guida è sempre elevato, anche nei percorsi fuori dal comune asfalto e accidentati; una volta inserita la sesta si ha un range di velocità che va dai 50 km/h per raggiungere poi la massima di oltre 200 all'ora. Le sospensioni elettroniche assorbono bene le asperità e trasmettono sempre un elevatissima sicurezza e padronanza del mezzo. Con questa moto si ha la sensazione di viaggiare sempre a ritmi bassi, solo guardando il tachimetro oppure in uscita con gli amici ci si rende conto del potenziale del bicilindrico bavarese, così come delle soluzioni adottate per telaio, sospensioni e freni. Unica cosa da appuntare è che il cambio non ama essere strapazzato a lungo, con giochi di frizione troppo frequenti. Il quesito che ci si pone a questo punto dovrebbe essere: ok, ottima moto, ciclistica molto ben sviluppata, motore che non manca di certo, freni entusiasmanti..ma visto i tempi..i CONSUMI? E anche qui BMW sorprende: nelle uscite con gli amici in sella alle naked, quindi nei misti fuoriporta uniti ai tratti veloci la media tenuta sui 500 km è di quasi 22 km/l. Per un 1200cc da 210 kg da sommare poi alle borse laterali è un risultato direi interessantissimo. Sempre ottima, infine la lettura delle informazioni sul computer di bordo e degli strumenti in ogni tipo di illuminazione ambientale.
La comprerei o ricomprerei?
La ricomprerei? Sicuramente sì, all 120%. comunque il tutto non è regalato e qui seppur felicissimo possessore sono d'accordo con il fatto che il prezzo non è proprio basso. È vero che si parte dai 14.850 euro ma è altrettanta sacrosanta verità che alla fine per farla come piaceva a me, tra modello Triple Black e accessori sopraelencati più borse laterali, antifurto si sfiorano i 20.000 euro (19.890 per la precisione), ma questo è sicuramente un qualcosa a valutazione soggettiva. In conclusione dopo aver avuto moto naked (street triple la più emozionante) non rimpiango affatto la mia scelta, nonostante i 24 anni, perché ogni giorno usandola questa moto mi sorprende.
PROVE LETTORI CORRELATE
COMMENTI
Ritratto di VETSPED
21 Febbraio 2012 ore 15:40
Confermo la buona ed equilibrata dissertazione.
Ritratto di road71
21 Marzo 2012 ore 22:58
sarà anche la moto del momento ma a mio giudizio quelle due testate che sparano e ingombrano la rendono orribile oltre al fatto che sono anche pericolose per il resto non discuto guida piacevole
Ritratto di VETSPED
27 Aprile 2012 ore 13:47
Evidentemente non hai mai avuto la "fortuna" di fare incidenti con una moto che ti cade sopra una gamba o un frontale (ovviamente non veloce), altrimenti capiresti il vantaggio di tali testate e di come talvolta possono ripararti gli arti inferiori. Pensa, conosco un ragazzo che con una Harley-Davidson Softail, mentre procedeva (senza abbigliamento tecnico) in centro abitato a circa 50km/h di velocità o forse anche più piano, a causa di un'auto che gli ha tagliato la strada, ha impattato sulla fiancata dell'auto stessa, con la conseguenza che l'Harley (con il relativo peso), praticamente da fermo, gli è rovinata addosso con l'unica conseguenza che ora forse, se gli ortopedici non riusciranno a ricomporla, rischia l'amputazione della gamba. Ah, quando mi son recato in ospedale per andarlo a trovare mi ha detto: "maledetta quella volta che non ho preso la moto come la tua (ndr BMW R1200GS), sicuramente, come mi dicevi sempre, avrei salvato la mia gamba!". Ciao ciao.
Ritratto di Alessandro Falla Garetta
03 Aprile 2012 ore 08:16
Complimenti per la recensione! Davvero interessante e ricca di particolari. Siamo coetanei e io al momento ho uno Z 750 di cui non sono troppo soddisfatto...mi ci vedo nel discorso che hai fatto riguardo al cercare coppia e cavalli...io non ho ancora trovato la mia moto...hehehe :D Cmq BMW bagna il naso a molte altre case ed è un dato di fatto! Lamps ;)
Ritratto di 46 Luca 58
46 Luca 58 Ducati Multistrada 1200 Sport 2010
18 Aprile 2012 ore 11:59
Io ho una Multistrada 1200 s.. inserita nello stesso settore del GS 1200. Quando si paragonano queste due moto mi scappa da ridere, ho provato entrambe e devo dire che in comune hanno solo la versatilita vera o presunta.. hanno un peso totalmente diverso,motori radicalmente diversi Bmw piu trattabile e turistico Ducati rabbioso e cattivo..per intenderci con la Ducati te lo scordi di viaggiare in 6°marcia a 50 all'ora e con Bmw te lo scordi di tirare la 4°marcia fino ai 240 km\h (a tachimetro) la tedesca fa 200km scendi e sei riposato l'italiana ti tiene piu "teso".. per concludere Ducati:una 1198 con impostazione turistica piu efficace su strada di molte supersportive. Bmw:uno scooter di grossa cilindrata con le marce fatto per mietere km senza nessuna fatica.. lampsss
Ritratto di 46 Luca 58
46 Luca 58 Ducati Multistrada 1200 Sport 2010
18 Aprile 2012 ore 12:17
un piccolo appunto sul peso.. la casa dichiara 229kg a secco.. in ordine di marcia e con valige supera i 250kg, ho visto che hai segnato 210kg. Io non sono molto alto e ho avuto qualche difficolta con il GS per il baricentro alto e il peso "turistico"..
Ritratto di simobooster
05 Luglio 2012 ore 18:20
230 kg, ho sbagliato il numero sulla tastiera..mi associo a vetsped per il fatto delle testate ed aggiungo anche un'altra cosa: avendo le testate sporgenti non devi preoccuparti dell'ingombro delle borse laterali, se passa il motore passano alche le borse. @ 46 luca 58, sono stato in ballo tra multistrada(bella moto) e bmw, ho scelto bmw per il semplice fatto che facendo una moto del genere come ho già detto non guardavo i cv, ma la possibilità di viaggiare in relax e dappertutto.l'altra cosa che mi ha fatto scegliere l'elica è stata un domani la possibilità di rivendita, nel senso che anche arrivato a 50k chilometri bene o male un gs lo piazzo, cosa forse più difficile per la mts(poi dipende quanto la usi). Però non sono molto d'accordo sul baricentro alto, visto che il peso del motore è spostato abbastanza vicino al terreno.
Vinci EICMA 2019 con inSella.it
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE