PROVATA DA VOI

Aprilia SR Max 125 2011

Provata da:
Ritratto di pablox1
inSella a Yamaha FZ6 N 2003-2010
Valutazione: 
4.4
 Aprilia SR Max 125 2011
  • Comfort: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Posizione di guida: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Tenuta di strada: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Finiture: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Consumo: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Freni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Vano sottosella: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Sospensioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
Perché l'ho comprata o provata:
Cercavo uno scooter comodo, dalla linea personale, affidabile e con buone doti "cittadine". La risposta è stata Gilera Nexus, ops.. meglio dire Aprilia SR-Max.
Com'è
Sotto nuove vesti si tratta dello stesso scooter venduto sia con il marchio Gilera sia con quello Aprilia. L'SR-Max, per contro, si distingue per due cose: colorazioni e grafiche un po' più sportiveggianti e soprattutto un prezzo di listino di 400-500 € inferiore rispetto al Gilera. Esteticamente lo trovo uno degli scooter GT più belli e meglio rifiniti ora in commercio. Progettato comunque diversi anni fa, mantiene un aspetto molto attuale e personale. Peccato non se ne vedano molti in giro (sicuramente causa il prezzo elevato per essere "italiano"). Parabrezza ampio e regolabile, cruscotto stile "motociclistico" (analogico e digitale molto completo), ruote da 15" (anteriore) e 14" (posteriore) e altre chicche (come i convogliatori di aria calda per le gambe) fanno di questo scooter uno dei più apprezzabili della categoria. Vano sottosella dignitoso per uno scooter sportivo (un caso jet + un demijet oppure integrale + demijet). Forse solo una cosa non convince esteticamente: il paraspruzzi sulla ruota posteriore.
Alla guida
Sorprendentemente facile e divertente. Posizione di guida "sportiveggiante" leggermente caricata all'anteriore per una sensazione di controllo totale sull'anteriore (forse un pochino scomoda negli spostamenti più lunghi). Stabilità ineccepibile, freni modulari e pronti. La trasmissione automatica è dolce. Discorso motore: premesso che lo scooter non è leggerissimo (circa 180 kg) direi che i 15 cv (il massimo per un 125cc) fanno un lavoro più che dignitoso per garantire un certo brio e una velocità massima di tutto rispetto (130 km/h indicati). Il problema è che potenza e coppia sono molto in alto, quindi ci si ritrova a spremere il motore a 8-9000 giri costanti. Il "sound" dallo scarico è fin troppo silenziato al minimo. E un po' troppo metallico al massimo dei giri.
La comprerei o ricomprerei?
Assolutamente sì. Peccato per due cose però: in Italia i prodotti Italiani non dovrebbero costare così tanto, alla fine è semplice ripiegare su altrettanto valide alternative estere a prezzi più bassi. E peccato per un progetto, seppur ancora valido e attuale, che comincia a sentire il peso degli anni e pochi aggiornamenti (restyling) ricevuti. Uno fra tutti: Piaggio perchè non mette il nuovo propulsore 350 cc??!
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
LE PROVE DEI LETTORI PIU' LETTE