SBK 2021, Redding: “Soddisfatto su una pista difficile per me”

SBK news – Sul circuito di Aragon, dove a fine maggio scatterà il campionato, i due piloti ufficiali Ducati Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi hanno svolto un test positivo. L’inglese soprattutto ha sfiorato il record della pista e salutano la Spagna con sensazioni positive e incoraggianti

SBK 2021, Redding: “Soddisfatto su una pista difficile per me”
Ottimo lavoro
Dal 21 al 23 maggio sul circuito di Aragon partirà il campionato 2021 di Superbike e proprio su questa pista alcuni team hanno svolto una due giorni di test privato. Tra questi non poteva mancare la squadra ufficiale Ducati, con Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi, che hanno lavorato sodo con le loro Ducati Panigale V4 R. 86 e 88 giri sono i giri che rispettivamente hanno concluso nei due giorni, caratterizzati da un meteo clemente malgrado un fastidioso vento che si è alzato durante alcune uscite.
Dopo una prima giornata caratterizzata da un grande equilibrio con Chaz Davies, Micheal Rinaldi e Scott Redding nelle prime 3 posizioni divisi da soli 111 millesimi di secondo, nella fase finale della seconda giornata i due piloti ufficiali hanno provato anche una simulazione di qualifica ottenendo risultati positivi.
Scott Redding ha chiuso con il proprio miglior crono in 1’48.780 e ha sfruttato nel migliore dei modi la gomma da qualifica sfiorando per soli 13 millesimi il record della pista fatto registrare da Rea lo scorso settembre. L’inglese ha raccontato: “Sono molto soddisfatto per i miglioramenti che siamo riusciti a fare con la moto soprattutto durante la fase centrale della seconda giornata. Mi sono trovato a mio agio con la gomma da gara e devo dire di aver sentito un ottimo feeling anche con la morbida, con cui avevo avuto qualche difficoltà lo scorso anno proprio su questo circuito. Con la gomma da qualifica ho fatto un buon tempo e questo mi rende molto felice dato che considero questo circuito uno dei più difficili per me. Non sono stati due giorni facili ma il team, come sempre, ha fatto un grande lavoro per trovare le soluzioni ai problemi che si sono presentati”.
Il romagnolo Rinaldi ha avuto un buonissimo passo con la gomma da gara senza però riuscire a sfruttare al meglio la gomma da qualifica e chiudendo con il tempo di 1’49.205: “Sono stati due giorni molto produttivi perché abbiamo migliorato la moto e anche il feeling. Se devo essere sincero penso di essere migliorato anche come stile di guida e per questo sono molto soddisfatto per il lavoro che abbiamo fatto. Il passo gara non è male ma dobbiamo migliorare senz’altro con la gomma nuova perché nei primi giri non riesco a sfruttarla nel migliore dei modi. Non vedo l’ora di essere a Navarra per il prossimo test: una pista nuova che non conosco. Faremo un intenso programma e cercheremo di completarlo”.
Il prossimo appuntamento per la squadra è per il test privato sul circuito di Navarra, in Spagna, fissato per il 5-6 Maggio.

 



PROSSIMO GP

Circuit des "24 Heures du Mans” 2021
ORARI
Venerdì 14 Maggio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 15 Maggio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 16 Maggio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Dopo aver archiviato un inizio di stagione difficile Valentino Rossi punta a ritrovare la competitività a Le Mans, una pista che gli piace molto e dove spera di trovare bel tempo. Il suo compagno di squadra Franco Morbidelli, invece, a Jerez aveva ritrovato il podio e vuole continuare questo momento positivo
  • MotoGP news – Fabio Quartararo arriva al Gran Premio di "casa" da convalescente, dopo l'intervento al braccio destro per risolvere la sindrome compartimentale che lo sta mettendo in difficoltà. Il francese è fiducioso di poter tornare in forma per l'appuntamento a Le Mans e di portare a casa un buon risultato
  • MotoE news – Dopo l’appuntamento di debutto che si è tenuto a Jerez due settimane fa, la classe elettrica torna in pista sul circuito di Le Mans, in Francia. Alessandro Zaccone ha vinto la prima di campionato, ma i rivali sono tanti e agguerriti, tra cui troviamo Dominique Aegerter, Jordi Torres e gli italiani Mattia Casadi e Matteo Ferraric