MotoGP, Dorna fa causa al KymiRing: azione da 6,4 milioni di euro

Le due società che hanno costruito e gestito il nuovo impianto che avrebbe dovuto ospitare il gp di Finlandia sono fallite e hanno diversi creditori in attesa. La pista era stata omologata dopo diversi rinvii e non era mai piaciuta ai piloti. India e Kazakistan subentreranno in calendario

MotoGP, Dorna fa causa al KymiRing: azione da 6,4 milioni di euro

Decisamente non è andata come si sarebbe voluto. La storia del gran premio di Finlandia, da qualche anno introdotto nel calendario della MotoGP, ma poi sempre rimandato e infine cancellato, ora avrà anche degli strascichi giudiziari, che porteranno in tribunale le società che hanno gestito l'impianto e Dorna. Ezpeleta avrebbe chiesto 6,4 milioni di euro, secondo quanto riportato dal giornalista Earl Davidson su Rideapart.com.

 

Un progetto fallito

Sembra che il progetto del gran premio di Finlandia dovrà affrontare un altro problema dopo il rinvio e la cancellazione. Il KymiRing avrebbe dovuto debuttare inizialmente addirittura ante Covid, poi lo scorso anno, ma l'evento è stato rinviato prima di essere cancellato a tempo indeterminato. La cancellazione è stata in parte dovuta al fallimento delle due società che hanno contribuito a costruire il circuito. Una pista che, per inciso, non ha mai convinto nemmeno piloti e federazione motociclistica internazionale. I primi hanno disputato un test, lamentandosi dello scarso sviluppo e della mancanza di rettilinei (tanto che non si sarebbe mai arrivati a mettere la sesta), mentre la FIM ha dovuto chiedere diverse modifiche prima di concedere l'omologazione.

Dorna, la società responsabile della MotoGP, avrebbe citato in giudizio la controllata del circuito, KymiRing Events, per somme pari a 6,4 milioni di euro, somme legate all'accordo di promozione siglato nel luglio dello scorso anno. La società non ha mai ricevuto nulla da KymiRing anche dopo aver fornito fatture al circuito nella primavera e nell'estate di quest'anno.

 

Le alternative

Il KymiRing era pronto – se così si può dire- a ospitare il primo GP di Finlandia in quarant'anni. L'ultimo evento si era tenuto nel lontano 1982 con il mitico gran premio di Imatra. Ospitare un altro evento di tale portata ora sembra una realtà non realizzabile, su un mercato che tra l'altro non è più appetibile come in precedenza. Con l'annullamento del gran premio, l'attenzione di Dorna si è spostata su altri Paesi, come India e Kazakistan. La gara nell'Uttar Pradesh sembra non avere grandi ostacoli davanti a sé, con una società e una pista ampiamente collaudati, mentre in Kazakistan il gran premio si dovrebbe tenere fuori Almaty, in un impianto nuovissimo, di cui per adesso si è visto solo un render.

 



NEWS MOTOGP