MotoGP 2021, il vincitore di Aragon Bagnaia: “Un’emozione incredibile”

MotoGP news – Nel Gran Premio d'Aragon Francesco Bagnaia ha trovato il suo primo successo iridato in MotoGP, dopo una gara vissuta sempre da protagonista. Il suo unico rivale, sul finale, è stato Marc Marquez, vincitore fin qui dei GP dal 2016 al 2019: "Sapevo che sarebbe stato un osso duro e che non potevo lasciarlo davanti: ci sono riuscito"

MotoGP 2021, il vincitore di Aragon Bagnaia: “Un’emozione incredibile”
Ha vinto Pecco!
Francesco Bagnaia ad Aragon ha ottenuto la sua prima vittoria iridata in MotoGP. Dopo vari tentativi andati male e alcune occasioni perse, il piemontese è riuscito nell’impresa dominando tutti i 23 giri in programma sul circuito di Aragon alla guida della sua Ducati Desmosedici GP. E non solo, riuscendo anche a vincere il duello con Marc Marquez.

Una pista difficile sulla carta
L’italiano ha raccontato ai microfoni di Sky Sport: “Una vittoria non si riesce mai a immaginarla bene. Sapevamo di essere forti, che Marc era quello con un passo un po’ più veloce e quando ho visto che alla prima curva ero primo ho iniziato a spingere come un matto e sapevo che lui era dietro. Gli ultimi quattro giri sono stati difficilissimi, non vedevo l’ora finissero. Marc continuava a passarmi, però alla fine ce l’abbiamo fatta. Un’emozione incredibile”. Su una pista che in passato non gli aveva regalato grandi emozioni: “Non sono mai riuscito ad andare forte qui, dal 2019 ad oggi non ero andato a punti. Invece questa volta in qualifica ho firmato un tempo pazzesco, la gara è stata incredibile. Il passo era infuocato”.

Il duello con Marquez
L’avversario è stato proprio colui che dal 2016 al 2019 qui ha sempre vinto e Bagnaia lo aveva studiato: “Sapevo che Marc soprattutto qui era un osso duro, lo era stato per tutto il weekend. È una pista che gira più a sinistra, e lui è sempre forte in tracciati con questa caratteristica. Ha sempre dominato qui e anche nella lotta è molto forte. Noi siamo cresciuti molto nella battaglia: quando ho visto che mi ha iniziato ad attaccare ho provato a incrociare, ci riuscivo. Sapevo che non doveva finire una curva davanti a me, perché a fine gara quando hai le gomme usate non è mai facile fare un sorpasso, meglio stare davanti. L’ultimo giro quando mi ha passato alla 12 ho spinto come un matto nelle curve successive e poi ho visto la bandiera a scacchi. È stato gustoso, mi mancava, mi sono emozionato molto”.

"È una giornata bellissima"
Il fine settimana è stato da incorniciare per Bagnaia: “Abbiamo lavorato perfettamente. Non è facile avere un weekend così, è incredibile non aver toccato nulla sulla moto”. Nel corso della stagione sono state diverse le occasioni mancate e Pecco ha raccontato: “Ogni situazione persa per qualche problema mi ha fatto accumulare rabbia dentro e non è facile gestirla. Sapevo che questa pista era difficile, ma dalle situazioni difficili molto spesso nasce qualcosa di buono. Siamo riusciti a girare la situazione e a far sì che la mia prima vittoria arrivasse nella pista più ostica per me. È una giornata bellissima”.

Ecco il calendario 2021 della top class e la classifica del campionato.

 



PROSSIMO GP

Misano World Circuit Marco Simoncelli 2021
ORARI
Venerdì 17 Settembre
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Settembre
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Settembre
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • Tony e Vale fanno 18 titoli iridati insieme, da vent'anni ci regalano gioie e vittorie e per entrambi è arrivato il momento di dire basta. Uno si è legato a Yamaha, l'altro a KTM, con cui continuerà a lavorare anche dopo il ritiro. E intanto le giovani leve sono cresciute sia in MotoGP che nel motocross
  • MotoGP news – Yamaha si presenta a Misano con due belle novità: Franco Morbidelli passa nella squadra ufficiale a fianco di Fabio Quartararo, mentre Andrea Dovizioso torna nella top class prendendo il posto di Morbidelli nella squadra SRT Petronas
  • MotoGP news – Il Gran Premio di Misano sarà il secondo appuntamento in cui Aprilia schiererà la coppia Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Il pilota più collaudato punterà a stare nelle posizioni che contano, come fatto nelle due prove precedenti, Vinales invece continuerà l'apprendimento sulla RS-GP. Non scenderà in pista, invece, Lorenzo Savadori, ancora alle prese con l'infortunio al malleolo