MotoGP 2020, i 10 momenti che hanno segnato il decennio

MotoGP news – Quali sono stati i momenti che hanno segnato gli ultimi dieci anni del Motomondiale? Ecco la nostra "top 10" che va dai sei titoli firmati da Marc Marquez fino alla "manata  di Romano Fenati a Misano

MotoGP 2020, i 10 momenti che hanno segnato il decennio
Marquez, Rossi, Lorenzo e tanti altri
Si è appena conclusa una decade del Motomondiale vissuta assai intensamente. Quali sono stati gli avvenimenti più importanti? Abbiamo provato a fare una lista dei 10 momenti che hanno segnato la storia sportiva del mondiale.

Marc Marquez, sei titoli in sette anni
Fin dal suo debutto in MotoGP, nel 2013 al posto di Casey Stoner, Marc Marquez ha fatto capire che sarebbe stato tra i migliori. Impossibile però prevedere che sarebbe arrivato dove è oggi. Al suo settimo anno in MotoGP “el cabroncito” ha festeggiato sei volte il titolo iridato, diventando campione del mondo al debutto e mancando il titolo solo nel 2015. Oggi è difficile capire chi possa davvero contrastarlo.

Jorge Lorenzo da campione del mondo al ritiro
Nel 2010 il maiorchino vinceva il suo primo titolo iridato in MotoGP, nel 2019 l'annuncio del ritiro dall’attività agonistica, dopo un anno disastroso passato con Honda e costellato da tanti infortuni. Nel mezzo ci sono stati grandi successi, altri due titoli vinti nella top class e la sfida con Ducati. Lorenzo ha vinto tre gare con la Desmosedici, riuscendo però a "capire" la rossa quando ormai la separazione dalla casa di Borgo Panigale era cosa fatta. 

L’era Ducati di Valentino Rossi
Anche il Dottore ha accettato la sfida in “rosso” che si è rivelata però il primo (e unico) grande errore della sua carriera. Valentino Rossi è stato incapace di ripetere i successi di Casey Stoner e nel biennio 2011 e 2012 ha conquistato solo tre podi, con due secondi posti ottenuti in Francia e a Misano nel 2012. Ritornato in Yamaha nel 2013, ha trovato nuovamente Lorenzo, ma è tornato a vincere, ad Assen, alla settima gara stagionale e ha sfiorato il titolo nel 2015.

Crutchlow riporta la Gran Bretagna alla vittoria, dopo 35 anni di digiuno
La bandiera della Gran Bretagna è tornata a sventolare sul gradino più alto del podio nel Gran Premio di Brno del 2016 grazie a Cal Crutchlow. Il pilota del team LCR, scattato dalla decima casella dello schieramento di partenza, ha preso la vetta della corsa quando mancavano sette giri alla fine e non l’ha più lasciata. Un successo arrivato dopo 35 anni da quello del mitico Barry Sheene.

L’arrivo della MotoE
Nel 2019 ha debuttato il mondiale per le moto elettriche. L’inizio non è stato dei migliori, un violento incendio avvenuto a Jerez durante uno dei primi test privati ha distrutto tutte le moto. Dorna è stata costretta a posticipare l'inizio del campionato. Il primo a centrare il titolo è stato il "nostro" Matteo Ferrari, pilota del team Gresini. 

La scorrettezza di Romano Fenati
Il Gran Premio di Misano del 2018 verrà ricordato per il duello in Morto 2 tra Romano Fenati e Stefano Manzi, terminato con l'ascolano che in accelerazione (a oltre 200 km/h...) ha dato una "manata" sulla leva del freno del rivale. Immediata la squalifica dalle gare per sei mesi, il licenziamento da parte del team e la rescissione del contratto da parte di MV con cui aveva firmato per la stagione 2019. La sua carriera sembrava a rischio, ma ecco il colpo di scena: il team Snipers l’ha riaccolto per la stagione 2019 in Moto3 e Fenati è tornato a vincere, in Austria, quasi un anno dopo il “fattaccio”.

La cancellazione del GP di Silverstone nel 2018
Nel 2018 il GP inglese è stato cancellato, le piogge torrenziali hanno impedito il regolare svolgimento della gara, "colpa" anche dell'asfalto nuovo che non riusciva a drenare efficacemente la grande quantità di acqua.

Marquez vs Rossi, Malesia 2015
I rapporti tra Marquez e Rossi si sono irrimediabilmente rotti nel 2015, il Dottore era in corsa per il titolo insieme al compagno di squadra Lorenzo e durante la conferenza stampa del Gran Premio della Malesia ha accusato Marquez di averlo deliberatamente rallentato nel GP precedente, favorendo così Lorenzo. In gara Rossi e Marquez si sono trovati a battagliare nei primi giri, con Rossi visibilmente spazientito per l'atteggimento aggressivo di Marquez. Il duello si è concluso con un "calcetto" del Dottore che ha mandato fuori pista Marquez, ed è costato a Rossi la partenza dall'ultima posizione nell'ultimo GP di Valencia dove Lorenzo ha così conquistato il titolo in scioltezza.

La tragedia di Marco Simoncelli
Era il 23 ottobre 2011 quando Marco Simoncelli, nel corso del secondo giro del GP di Sepang, perdeva il controllo della moto e veniva centrato da Colin Edwards e da Valentino Rossi. Il Sic se ne andava così all'improvviso, lasciando attonito il mondo del motociclismo e tutti i tifosi che ancora oggi lo ricordano con affetto.

Dalla Porta riporta il titolo di Moto3 in Italia
Quest'anno il titolo della classe minore del Motomondiale è tornato in Italia grazie a Lorenzo Dalla Porta, 15 anni dopo quel lontano 2004 in cui un giovane Andrea Dovizioso conquistava il titolo della 125. Il pilota toscano, alla guida della Honda del team Leopard, ha messo a segno un 2019 in crescendo, riuscendo a restare concentrato fino ad arrivare alla vittoria nel GP d'Australia che gli è valso il titolo iridato.

 



PROSSIMO GP

Circuit des "24 Heures du Mans” 2020
ORARI
Venerdì 09 Ottobre
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 10 Ottobre
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 11 Ottobre
Gara14:00

NEWS MOTOGP