MotoGP 2019 Valentino Rossi: "Con 20 gare non avremo più una vita”

MotoGP news  - Quest’anno il calendario della categoria regina ha visto l'arrivo del Gran Premio di Tailandia e dal prossimo anno se ne dovrebbe aggiungere un altro, forse in Messico. La cosa non piace a Valentino Rossi che non oltretutto boccia senza appello la pista messicana

MotoGP 2019  Valentino Rossi: "Con 20 gare non avremo più una vita”
Nuovi progetti
Il calendario del Motomondiale si sta allungando sempre di più e se fino all’anno scorso i piloti dovevano affrontare 18 Gran Premi, quest’anno si è aggiunto il Gran Premio della Tailandia e pare proprio che il prossimo anno si arriverà a 20 GP. Questa è la volontà di Dorna che punta a tornare a correre in Finlandia, ma che nel fine settimana di Brno, durante la Safety Commission, ha parlato anche del GP del Messico. Il tracciato in questione sarebbe l'Hermanos Rodriguez dove dal 2015 corre la Formula 1: si tratterebbe di una pista urbana, che attraversa anche un parco, dove non ci sarebbero ampie vie di fuga. La maggior parte dei piloti si è detta favorevole alla trasferta, a patto che vengano fatte le opportune modifiche, ma tra quelli meno entusiasti c’è Valentino Rossi. Il Dottore, secondo quanto riporta il sito crash.net, avrebbe detto: “Se si corrono venti gare all’anno non avremo più vita. Correre sulla pista del Messico non è una buona idea. Il tracciato è davvero pessimo, è pericoloso ed è molto difficile adattarlo alle nostre esigenze”. Il pesarese è stato categorico, ma almeno ai 20 Gran Premi stagionali probabilmente dovrà adeguarsi. Se non sarà il circuito del Messico, potrebbe essere quello della Finlandia, o ancora quello del Brasile o dell’Indonesia, dove i vertici Dorna vogliono aumentare la propria presenza. Quest'anno invece il nuovo appuntamento stagionale è al Chang International Circuit, in Tailandia, dove i piloti della top class hanno svolto un primo test durante l'inverno e dove la Superbike corre invece già dal 2015. 

NEWS MOTOGP