MotoGP 2019, Morbidelli: “Impossibile ripetere quello che ha fatto Valentino Rossi”

MotoGP news – Franco Morbidelli nel 2019 sarà pilota Yamaha, nei test dello scorso novembre ha dimostrato di trovarsi molto bene con la M1 e ha intenzione ci continuare a fare bene: "La M1 è bella da guidare, rapida, lascia grande libertà al pilota" e non esclude nemmeno di poter battere il suo mentore Valentino Rossi: "In fondo, ogni tanto succede anche in allenamento al Ranch”

MotoGP 2019, Morbidelli: “Impossibile ripetere quello che ha fatto Valentino Rossi”
"La M1 è bella da guidare"
Nel 2019 Franco Morbidelli vestirà i colori del nuovo team Yamaha Sic Petronas, il suo debutto con la M1 nei test di Valencia e Jerez è stato assai positivo: l’italiano, che arrivava da una stagione opaca in Honda, si è trovato subito a suo agio con la nuova moto, piazzandosi con facilità nella top ten. Morbidelli in questa nuova avventura potrà anche contare su un capotecnico di grande esperienza: Ramon Forcada, per anni braccio destro di Lorenzo e poi Vinales nel team ufficiale della casa di Iwata. "Morbido" è quindi ottimista: “Dal primo giro fatto nei test mi sono reso conto che sarà un anno diverso. Divertente. La M1 è bella da guidare, rapida, lascia grande libertà al pilota. Valentino aveva ragione: c’è qualche problema da risolvere. Ma coi suoi consigli e quelli di Viñales, credo che a marzo saremo pronti. E poi avrò accanto a me Ramon Forcada, che da capotecnico ha vinto diversi mondiali”. Potrà lottare quasi ad armi pari con Rossi, a cui è stato già davanti nei test, e sul batterlo in pista Morbidelli ha detto: “Non so se accadrà, ma non ci vedo niente di strano. Il mio obiettivo sarà di essere il più veloce tra i piloti dei team satellite, magari mettermi dietro qualche volta gente come Lorenzo o Dovizioso. E allora, perché non Valentino? In fondo, ogni tanto succede anche in allenamento al Ranch”. In pista, insomma, non esistono amici, anche se Valentino Rossi è pur sempre uno dei piloti più grandi del motociclismo e nonostante i 40 anni che sta per compiere, è sempre un difficile avversario in pista. Ogni anno che passa Rossi è sempre più vicino al ritiro e il suo allievo ha commentato: “Il suo posto non lo prenderà nessuno, mai. Impossibile ripetere quel che ha fatto. Però io e qualche altro pilota italiano potremo regalare delle belle cose per tenere viva l’attenzione e la passione dei tifosi. E in fondo, sarà come se continuasse a vincere. Il livello del nostro motociclismo si è alzato incredibilmente, grazie anche alla “scuola” di Rossi”.

PROSSIMO GP

Losail International Circuit 2019
ORARI
Domenica 10 Marzo
Gara17:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Anche in questa stagione rivedremo nel box Ducati Davide Tardozzi, in qualità di team manager. L’italiano ha raccontato il suo rapporto con la casa di Borgo Panigale, ha parlato di cosa non ha funzionato nel 2018 e infine ha commentato la convivenza tra Dovizioso e Lorenzo nello scorso biennio
  • MotoGP news – Tutti gli appassionati della MotoGP almeno una volta si sono chiesti quanto possa costare una moto completa. Quanto "valgono" un motore, l’elettronica, i freni e le gomme? Mentre in caso di cadute quanto costa rimettere a posto una MotoGP? Ecco a voi tutte le risposte
  • MotoGP news – I test svolti a Sepang sono stati senza dubbio positivi per la casa di Borgo Panigale che ha lavorato bene sulla Ducati Desmosedici GP19 e ha chiuso in vetta i tre giorni. Andrea Dovizioso ha parlato però degli avversari che sono stati un po’ “nascosti” e ha provato a fare un bilancio