Salta al contenuto principale

Davide Brivio torna in MotoGP con il team Trackhouse

Il manager brianzolo dopo una breve esperienza in Alpine F1 torna in MotoGP con il nuovo team americano Trackhouse Racing 

Brivio ritorna e lo fa con la squadra a stelle e strisce
Il Trackhouse Racing MotoGP è pronto a debuttare nella griglia di partenza del Mondiale e ha deciso di aggiungere al gruppo di lavoro una personalità di grande esperienza. Si tratta di Davide Brivio, ex manager di Yamaha, Valentino Rossi e Suzuki, che, dopo un'esperienza in Formula 1 con Alpine, ha deciso di tornare a lavorare in MotoGP. Per un team che entra per la prima volta nella top class, è un ingaggio importante. 

Le dichiarazioni di Brivio
Brivio sarà team principal, mentre l'altrettanto esperto Wilco Zeelenberg ricoprirà il ruolo di team manager. Brivio arriva qui forte della grande esperienza e anche del grande lavoro fatto con Suzuki, che ha riportato nel Mondiale e con cui ha poi vinto il titolo iridato nel 2020 con Joan Mir: “È successo tutto molto velocemente negli ultimi giorni con Justin che mi ha chiesto di aiutare Trackhouse nella sfida della MotoGP. È così emozionante far parte di questo nuovo progetto sin dall'inizio e non vedo davvero l'ora di conoscere di più Trackhouse e vedere cosa possiamo portare in MotoGP dalla visione di successo e dall'esperienza che questa azienda ha in altri sport. Potrebbe essere un'ottima combinazione dei due mondi. Ora manca solo un altro test, è quasi ora di correre e cercheremo di supportare il più possibile i nostri due talentuosi piloti Miguel (Oliveira) e Raul (Fernandez) e divertirci".

Justin Marks, il proprietario della squadra, ha raccontato: “È incredibile avere qualcuno del calibro e dell’esperienza di Davide con noi. In azienda siamo onorati dell’impegno che ha assunto. Nel momento in cui ho incontrato Davide è stato evidente che sarebbe stato qualcuno che si adattava perfettamente alla cultura Trackhouse. So che ci porterà a fare grandi cose dentro e fuori dalla pista”.

Leggi altro su:

Aggiungi un commento