Losail International Circuit

Tracciato della gara di MotoGP, campionato 2020

Il circuito in sintesi

Nome Losail International Circuit 
Sede Doha - Qatar
Edizioni disputate 13
Giri gara 22
Lunghezza circuito 5,400 Km
Numero curve 16
Lunghezza gara 118,4 Km
Giro record 1’ 54” 927
Velocità massima 349,8  kmh
Detentore record Jorge Lorenzo (2016)

 

Il circuito di Losail, in Qatar, si trova circa a 30 km dall'aeroporto di Doha e a 20 km dal centro della città, è stato costruito in appena un anno, impegnando 1.000 lavoratori e spendendo 58 milioni di dollari. Inaugurato il 2 ottobre 2004 con il Grand Prix of Qatar, vinto da Sete Gibernau, dal 2007 è tappa di apertura del Motomondiale, dal 2008 si corre in notturna, grazie a un potente impianto di illuminazione (consuma energia sufficiente a illuminare un paese di 3.000 abitazioni) ed è circondato da un ampio prato in erba artificiale che impedisce alla sabbia del deserto di invadere la pista. Losail è lungo 5.380 metri e conta 16 curve raccordate da brevi tratti rettilinei e un lungo rettifilo di circa 1 km, al termine del quale c’è una delle staccate più impegnative di tutto il Motomondiale: i piloti passano da 359 km/h a circa 108 km/h (250 km/h di differenza…) applicando alla leva una forza di circa 8 kg. Oltre al Motomondiale a Losail si disputa anche una tappa del mondiale SBK e  una tappa delle GP2 Asia Series. 

PROSSIMO GP

Circuit des "24 Heures du Mans” 2020
ORARI
Venerdì 15 Maggio
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 16 Maggio
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 17 Maggio
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Durante la quarantena sono molti i personaggi attivi sui social e tra questi c'è anche Andrea Iannone, "ospitato" in una diretta Instagram da MAx Biaggi. Il pilota di Vasto si è confessato al Corsaro e uomo immagine di Aprilia, raccontando i suoi rimpianti, le difficoltà vissute con Suzuki e svelando chi tifava quando era un ragazzino
  • Dopo oltre tre mesi di attesa, è arrivata la sentenza sul caso di doping che vedeva coinvolto Andrea Iannone. Il pilota di Vasto, trovato positivo al drostanolone, è stato condannato a 18 mesi di squalifica, anche se i giudici hanno riconosciuto che è stato vittima di contaminazione alimentare. La difesa ha annuciato il ricorso al TAS
  • Il numero uno di Dorna apre a una stagione fortemente ridotta: "Non vogliamo finire il 2020 in inverno, per non compromettere il campionato dell'anno prossimo". Nei giorni scorsi sia Dall'Igna che Beirer avevano dichiarato che Ducati e KTM sarebbero favorevoli a una stagione anche solo di 10 gare