Alma Pramac Racing

La descrizione della scuderia, i piloti, le caratteristiche tecniche

Il team in sintesi

Sede Casole d’Elsa (SI)
Nazione Italia
Presidente Paolo Campinoti
Team manager Francesco Guidotti
Responsabile tecnico Daniele Romagnoli/Giacomo Guidotti
Moto Ducati GP 15
Presenze (stagioni) 13
Vittorie -
Titoli iridati -
Contatti http://pramacracing.com/it/1073/Contatti.htm
http://pramacracing.com/

Pramac Racing Team debutta nella top class nel 2002 con una Honda NSR500 e il pilota Tetsuya Harada, mentre nel 2005 inizia il sodalizio con Ducati, coronato nel 2007 con il primo podio di Alex Barros: terzo al Gran Premio d'Italia. Nel 2008 Pramac è la migliore squadra privata grazie a due podi di Toni Elias, secondo nel GP di Brno e terzo a Misano, mentre nel 2009 il team schiera le “rosse” con Mika Kallio e Niccolò Canepa, sostituiti più volte da Aleix Espargaro a causa di ripetuti infortuni dei due. Lo spagnolo si merita il posto nel 2010 con Mika Kallio, e nel 2011 il team festeggia i 10 anni di attività con il ritorno di Loris Capirossi in Ducati e Randy De Puniet. L'anno successivo Hector Barbera veste i colori del team e porta Ducati nella top ten in 11 gare su 18. Nel 2013 il team diviene ufficialmente Factory supported di Ducati e i due piloti, Andrea Iannone e Ben Spies, possono avere i materiali sviluppati direttamente dalla casa di Borgo Panigale. Nel 2013 la coppia è formata da Iannone e Hernandez: l'italiano viene successivamente promosso al team ufficiale e il suo posto è preso da Danilo Petrucci, che al suo primo anno conquista subito un podio, uno splendido secondo posto sul bagnato di Silverstone. Nel 2016 il team schiera il confermato “Petrux” e Scott Redding, coppia confermata anche nel 2017, mentre nel 2018 al posto di Redding arriva l'australiano Jack Miller confermato nel 2019, mentre al posto di Petrucci arriva il campione del mondo Moto2 Bagnaia.

Piloti
Alma Pramac Racing

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news –  Joan Mir ha ormai "metabolizzato" la conquista del titolo nella categoria regina e ha parlato del livello suo e della Suzuki GSX-RR e ha risposto a tutti coloro che pensano che abbia vinto il titolo solo perché Marc Marquez era assente
  • La prima sessione per i piloti del mondiale sarà a Sepang dal 19 al 21 del mese, a marzo invece i team andranno in Qatar dal 10 al 12. Marc marquez difficilmente potrà parteciapre a questi appuntamenti, ma anche la sua presenza al primo GP dell'anno non è affatto scontata. La stagione però sarà lunga: con 20 gare in calendario il talento di Cervera può prendersi tutto il tempo che serve
  • Dopo la conquista del titolo mondiale MotoGP 2020 da parte di Joan Mir su GSX-RR, il team manager Davide Brivio ci racconta in esclusiva come è iniziata l'esperienza Suzuki, perché ha voluto nel team il nuovo campione del mondo, cosa si aspetta dagli avversari (Marquez in testa) per il prossimo anno. E di Valentino Rossi per la prima volta in un team privato, Brivio dice che...