NOVITA' MOTOCICLISMO

Tomos: cinquantini classici a poco prezzo

L'azienda slovena, specializzata in cinquantini, ritorna in Italia con una gamma ben fornita. Ce n'è per tutti i gusti: classici ciclomotori vintage, tuboni sportivi, motorette e scooter anche elettrici.

Tomos: cinquantini classici a poco prezzo

Dal vintage all'elettrico

La Tomos è un'azienda storica: riforniva tutta l'ex Jugoslavia di ciclomotori, adesso, dopo la disgregazione della Repubblica Sociale Federale, ha sede a Capodistria a pochi chilometri da Trieste. La sua produzione è sempre centrata sui cinquantini con motore due tempi raffreddato ad aria e cambio automatico a due marce, punto di forza i prezzi bassi e i consumi, la casa dichiara 2,5 litri per 100 km (an 25 km/h). Quest'anno, dopo un lungo periodo di assenza, Tomos torna ad essere  distribuita in Italia, i prodotti più interessanti sono i ciclomotori "vintage" come il Classic (nella foto di apertura), un cinquantino "vecchio stile" con ruote a raggi, gomme a fascia bianca e tonalità pastello (costa 1.250 euro), di questo modello esiste anche la versione Standard con ruote a razze e faro squadrato (1.200 euro). L' E-Lite invece (foto sotto), è uno scooter elettrico alimentato da una batteria al litio che garantisce 40 km di autonomia (è possibile montarne una supplementare sotto la sella che aumenta il range a 70 km), costa 2.799 euro.



Tanti modelli disponibili

In gamma anche il Tomos Racing (foto sotto), un classico tubone (così negli anni 80 erano chiamati i ciclomotori con telaio formato da un grosso tubo d'accaio) con forcella, parafango e cupolino sportivi (1.349 euro). Completano la gamma il Tomos Hip Hop (prezzo su richiesta) - un ciclomotore da lavoro dotato di ben quattro valigie rigide - e due scooter: Nitro 50 a 1.249 euro e Nitro 125 a 1.600. Infine c'è anche la Racing TT, una motoretta automatica offerta a 1.449 euro.



COMMENTI
Ritratto di OrsoMarsicano
OrsoMarsicano Kawasaki Ninja ZX-6R 636 2005
08 Maggio 2012 ore 16:57
ma sta roba la vendono davvero? No dico, c'è gente che spende soldi per queste cose?
Ritratto di Babonzolo
08 Maggio 2012 ore 17:00
a me sembrano carini e ben fatti. Il Classic con quelle ruote bicolori ha una certa personalità. Poi chiaro, per poco più di 1000 euro bisogna accontentarsi.
Ritratto di malaguti
08 Maggio 2012 ore 19:36
Veramente una bella mossa, soprattutto in questo periodo, un motorino semplice semplice con manutenzione azzerata e a costo bassissimo, per chi vuole l'agilità della bicicletta ma non ha voglia di pedalare, un occasione persa per la Piaggio che chissa, com'è successo per la Px, ora rimetterà in commercio il grandissimo Ciao!!!
Ritratto di malo
09 Maggio 2012 ore 10:13
Sento proprio la mancanza di ciclomotori classici, sti scooterini hanno proprio stufato! W tomos e W il Ciao!
Ritratto di aniello 1961
09 Maggio 2012 ore 12:59
una marea di scooter fatti in indonesia cina e zone limitrofe molto piu belli e con motori quattro tempi, ma cosa intendono per motorini a basso prezzo a volte mi domando se sanno alcuni cosa vuol dire che c e la crisi, saluti katanga
Ritratto di dany72
09 Maggio 2012 ore 13:46
Gli scooter cinesi a 900 euro dei grandi magazzini te li raccomando proprio, costeranno poco ma quanto durano? Sei più dal meccanico che per strada! Sulla bellezza poi... vabbé non è bello ciò che è bello ma ciò che piace...
Ritratto di Marco400
Marco400 Honda CBR 125/250 R CBR 250 R 2011
09 Maggio 2012 ore 17:59
Senza andare a prendere i cinesi che non so come sono di affidabilità, ma sulla sicurezza è meglio lasciar perdere, fa riflettere il fatto che ci sono dei 125 di case come Honda (PCX) che costano meno di alcuni cinquantini, o alcuni poco di più tipo Yamaha xenter (2800€ circa). E' un esagerazione. Poi case che hanno fatto da scuola guida a tanti, come la Malaguti, chiudono. Dovrebbero essercene di più di questi mezzi economici, ma non cinesi. Il tubone mi ricorda un vecchio peripoli 80 che aveva un amico anni fa...bei ricordi...
Ritratto di Tur.Artig.
10 Maggio 2012 ore 13:39
Ho una moto 125 della Sym che è una marca di Taiwan e l'ho pagata nuova 1650 euro. Vi assicuro che nei 12000 km che ho percorso ha sempre funzionato perfettamente, mai rimasto per strada e consumo 41 km\litro. Come ricambi mi sono serviti solo i freni che ho cambiato per naturale usura, ordinati dal concessionario sono arrivati in 3 giorni.
Ritratto di givi54
10 Maggio 2012 ore 19:12
finalmente un ciclomotore vecchia scuola che non sia l'ennesimo scuterino di plastica |! La tomos è una grande marca che conta vari titoli mondiali nella classe 50 .non vedo l'ora di sostituire il mio kimko con uno di questi
Ritratto di Michele001
16 Maggio 2012 ore 22:37
Ho visto il classic in anteprima ed a breve spero di vedere tutta la gamma!!!!.......ok non avranno l'estetica di piaggio, aprilia etc etc ma quanto a solidità ed affidabilità sembrano dei carri armati!!! Sinceramente anche se bisogna spendere un po di più meglio tomos che i cinesoni da supermercato!!
NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    06 Settembre 2019
    Ciclomotore e moto sono i mezzi più rapidi e più convenienti per muoversi in città, a dimostrarelo la FMI grazie ai risultati di un test effettuato nel caotico traffico romano all'interno del progetto Mobility Test promosso da FEMA
  • News
    12 Giugno 2015
    L’azienda italiana da anni progetta, realizza e distribuisce microcar di qualità. Ecco l'ultima nata: si chiama M14 ed è destinata ai giovanissimi. Si può guidare infatti già da 14 anni con il patentino da ciclomotore ed è offerta in tre versioni. Gli allestimenti comprendono, nella versione più accessoriata, addirittura l'aria condizionata e un navigatore con touchscreen da 6,1 pollici. E per tutto giugno c'è anche un iPad Mini in omaggio ai clienti
  • Scooter
    01 Febbraio 2014
    Bye Bike One è un nuovo ciclomotore che sta per essere commercializzato in Spagna e Germania. Disponibili due le versioni una "normale" e l'altra monoposto destinata ai pony express. Prodotto dalla Tecnigas, vuole essere un'alternativa economica per agli scooteo