MotoGP 2021 - Pecco Bagnaia entra nella top10 dei migliori ducatisti di sempre

Il pilota torinese ora fa parte del club ristretto dei vincitori in sella alla Desmosedici. Dai successi senza replica di Bayliss e Iannone al dominio di Stoner, i 55 successi di Borgo Panigale sono stati tra i più diversi. E ora Francesco ha la possibilità di riscrivere davvero la storia

MotoGP 2021 - Pecco Bagnaia entra nella top10 dei migliori ducatisti di sempre
Con la prima affermazione in top class, Pecco Bagnaia non solo si è tolto un peso e ha concretizzato un grande talento del nostro motociclismo, ma è anche entrato in club davvero piuttosto esclusivo, vale a dire quello dei vincenti in MotoGP con Ducati.

La top10 rossa
Il 24enne torinese aggiunge il suo nome a quello di nove altri piloti fortissimi, alcuni di loro veri campioni o campionissimi. Il primo a regalare il sorriso agli uomini di Borgo Panigale, al tempo guidati dall'ingegner Filippo Preziosi, era stato Loris Capirossi. Al Montmelò, nel 2003, Capirex aveva portato la Desmosedici al successo nell'anno del debutto in MotoGP. Il campione di Borgo Rivola aggiunse poi altre 6 perle a quella prima vittoria, nelle sue 5 stagioni da ufficiale Ducati.
Il secondo pilota a riuscire nella difficile impresa di domare la bestia rossa era stato Troy Bayliss, nell'incredibile gran premio di Valencia 2006, quando da wild card stupì il mondo intero con una prestazione da vero fuoriclasse.

L'era di Casey
Fu un successo isolato, mentre sono state ben 23 le vittorie – impreziosite da un titolo iridato- di Casey Stoner. L'australiano rimane ancora oggi il pilota di gran lunga più vincente tra i ducatisti, talento indiscusso e indimenticato. Dopo il suo quadriennio rosso, arrivarono tempi bui per la Desmosedici, e si è dovuto aspettare il 2016 per rivedere una Ducati davanti a tutti.

Le creature di Gigi
L'arrivo di dall'Igna a Borgo Panigale ha segnato un ritorno alla competitività che si è concretizzato con la vittoria di Andrea Iannone a Spielberg, poche gare dopo è stato Andrea Dovizioso a centrare la prima di 14 affermazioni in classe regina con la Desmosedici.

Le altre vittorie
Capirossi, Stoner e Dovizioso valgono 44 delle 55 vittorie Ducati. Jorge Lorenzo è rimasto solo due anni nei colori del team ufficiale e ha portato 3 successi alla causa, 2 a testa invece sono quelli di Danilo Petrucci e Jack Miller. Ed è proprio il 2021 che ha segnato il deciso allargarsi della platea di vincenti in rosso: oltre all'australiano, è salito sul podio anche Jorge Martin – primo pilota non factory a riuscirci- e ora Pecco Bagnaia.

Il futuro
È innegabile che questa Desmosedici sia diventata una moto molto più versatile, non quella che vinceva solo su determinate piste o che solo Stoner riusciva a rendere dominante. Altrettanto vero è che Bagnaia è un ducatista nato – ricordate il suo esordio “premio” a Valencia di qualche anno fa nei test post stagionali?- e ha ottime prospettive di diventare uno dei nomi più vincenti della storia di Borgo Panigale. Giovane, forte, con un carattere concreto e poco umorale, Pecco potrebbe rimanere legato al marchio Ducati per lungo tempo, con reciproci e importanti benefici.

 



PROSSIMO GP

Misano World Circuit Marco Simoncelli 2021
ORARI
Venerdì 17 Settembre
FP109:55 - 10:40
FP214:10 - 14:55
Sabato 18 Settembre
FP309:55 - 10:40
FP413:30 - 14:00
Qualifiche14:10 - 14:50
Domenica 19 Settembre
Gara14:00

NEWS MOTOGP

  • Tony e Vale fanno 18 titoli iridati insieme, da vent'anni ci regalano gioie e vittorie e per entrambi è arrivato il momento di dire basta. Uno si è legato a Yamaha, l'altro a KTM, con cui continuerà a lavorare anche dopo il ritiro. E intanto le giovani leve sono cresciute sia in MotoGP che nel motocross
  • MotoGP news – Yamaha si presenta a Misano con due belle novità: Franco Morbidelli passa nella squadra ufficiale a fianco di Fabio Quartararo, mentre Andrea Dovizioso torna nella top class prendendo il posto di Morbidelli nella squadra SRT Petronas
  • MotoGP news – Il Gran Premio di Misano sarà il secondo appuntamento in cui Aprilia schiererà la coppia Aleix Espargarò e Maverick Vinales. Il pilota più collaudato punterà a stare nelle posizioni che contano, come fatto nelle due prove precedenti, Vinales invece continuerà l'apprendimento sulla RS-GP. Non scenderà in pista, invece, Lorenzo Savadori, ancora alle prese con l'infortunio al malleolo