Circuit Comunitat Valenciana Ricardo Tormo

Tracciato della gara di MotoGP, campionato 2020

Il circuito in sintesi

Nome Circuit Comunitat Valenciana Ricardo Tormo
Sede Cheste (Valencia) - Spagna
Edizioni disputate 17
Giri gara 30
Lunghezza circuito 4,005 km
Numero curve 14
Lunghezza gara 120,1 km
Giro record 1’ 31” 367
Velocità massima 335,9 km/h
Detentore record Jorge Lorenzo (2015)

 

Il Gran Premio della Comunitat Valenciana è la gara che chiude tradizionalmente la stagione, si corre sul circuito intitolato al pilota spagnolo Ricardo Tormo, due volte iridato della classe 50 e scomparso nel 1998 per una leucemia. La pista è a Cheste, 20 km dalla città di Valencia, si percorre in senso antiorario, misura circa 4.000 m ed è formata da brevi rettilinei e quattordici curve piuttosto lente, che obbligano i piloti a usare le marce basse. Il rettilineo del traguardo è lungo poco meno di 900 m e qui i piloti arrivano a toccare i 335 km/h. Valencia è una pista stretta con traiettorie “obbligate”: sorpassare è difficile ed è fondamentale partire bene. Grazie alla configurazione del tracciato i 150.000 spettatori che trovano posto nelle tribune hanno la possibilità di vedere buona parte del tracciato, godendosi fino in fondo lo spettacolo. 

NEWS MOTOGP

  • La pista spagnola ospiterà mercoledì 20 e giovedì 21 gennaio due giorni di test della Superbike e a i piloti che saranno presenti in pista, tra cui gli ufficiali Ducati, Honda e Kawasaki, si aggiungeranno anche quattro conoscenze della MotoGP. L’obiettivo per loro sarà allenarsi e lo faranno sulle moto di serie
  • Il nuovo corso di Borgo Panigali punta sui giovani: Jack Miller è il più "anziano" con i suoi 26 anni, Bagnaia va per i 24, come Marini e Bastianini, ma ha già due stagioni di esperienza con la Desmosedici e correrà nel team ufficiale. Martin ne ha 23 è il più acerbo, ma è un campione del mondo veloce e talentuoso
  • MotoGP news – Il recupero di Marc Marquez precede bene, lo conferma la visita medica a cui si è sottoposto di recente e ce lo fa sapere Honda, che però non fa cenno ai tempi di recupero e a quelli necessari per rivedere in pista il campione spagnolo