Jorge Lorenzo

Pilota del team Movistar Yamaha MotoGP: scheda, news, foto e tutte le info

Il pilota in sintesi

Numero di gara 99
Data di nascita 4/5/1987
Nazione Spagna
Luogo di nascita Palma di Maiorca
Esordio 2008
Presenze 156
Vittorie 44
Pole position 39
Giri più veloci 27
Titoli iridati 3
Podi 102

 

Due volte campione del mondo nella classe 250, esordisce nella classe regina nel 2008 nel team ufficiale Yamaha, guadagnandosi subito il titolo di “Rookie of the bear”, con una vittoria e 6 podi. Nella stagione successiva Jorge Lorenzo mette a segno quattro vittorie e sette podi, che gli valgono la seconda piazza del mondiale, battuto solo dal compagno di squadra Valentino Rossi. Nel 2010 dodici podi nelle prime dodici gare mettono il sigillo al suo primo titolo mondiale della MotoGP. Dopo il secondo posto nella stagione 2011, il maiorchino si rifà l'anno successivo: su 18 gare si ritira due volte, ma nelle restanti è sempre a podio, il peggior risultato è il secondo posto, e a Phillip Island, con una gara d'anticipo, arriva il titolo. Nel 2013 ottiene 8 vittorie e un totale di 14 podi, ed è secondo in classifica, nel 2014 11 podi e solo 2 vittorie, chiude terzo. Il 2015 non inizia bene per Lorenzo, nelle prime tre gare non va a podio neanche una volta, ma dal GP di Jerez inizia a inanellare risultati positivi, fino a conquistare, all'ultimo GP di Valencia, il suo terzo titolo mondiale della top class.

NEWS MOTOGP

  • La ricerca di un'azienda farmaceutica ha coinvolto il team LCR di Lucio Cecchinello: dai dati raccolti si evince che i professionisti della velocità rimangono con gli occhi spalancati anche per 180 secondi. Nello stesso intervallo di tempo una persona "normale" sbatte le palpebre 60 volte
  • Il funerale di Fausto Gresini si svolgerà domani mattina alle 10.00, la funzione si dovrà tenere in forma privata per rispettare le norme anti-Covid, ma si potrà seguire in diretta su Facebook, una decisione presa dalla famiglia per dare modo ad amici e tifosi di rendere l'ultimo saluto al campione
  • Il ternano, in un'intervista al sito della MotoGP, racconta le proprie sensazioni con i nuovi colori: "Vestire l'arancio è stato uno choc, per me è come avere di nuovo vent'anni". Petrux ha "spiato" i colleghi in pista nel corso del 2020: "Il mio stile si avvicina a quello di Pol Espargarò, la KTM è la miglior moto tra tutte"