Monster Yamaha Tech 3

La descrizione della scuderia, i piloti, le caratteristiche tecniche

Il team in sintesi

Sede Bormes-les-Mimosas
Nazione Francia
Presidente Hervé Poncharal
Team manager Hervé Poncharal
Responsabile tecnico Guy Coulon
Moto Yamaha YZR-M1
Presenze (Stagioni) 14
Vittorie -
Titoli iridati -
Contatti http://www.teamtech3.fr/motogp/index.php/contact2
http://www.teamtech3.fr/

È uno dei team più longevi del Motomondiale: fondato dall'ex pilota Hervé Poncharal insieme all'ingegnere Guy Coulon nel 1990, ha portato in pista Honda e Suzuki nella classe 250. Nel 1999 inizia la collaborazione con Yamaha che prosegue tuttora e nel 2000 i piloti Olivier Jacque e Shinya Nakano chiudono primo e secondo nella 250. L'anno successivo il team debutta nella top class, con la Yamaha YZR500 e gli stessi piloti; sarà il giapponese a regalare al team il primo podio (terzo posto), in Germania. Da allora sono molti i piloti di talento passati dal team francese: Norick Abe, Carlos Checa, Alex Barros, Marco Melandri, Colin Edwards, Ben Spies, Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso. Tanti i buoni risultati ottenuti in questi anni, ma l'annata migliore rimane quella del 2012 con la coppia Dovizioso e Crutchlow che sono andati a podio in nove gare su diciotto, con il "Dovi" capace di chiudere quarto nel mondiale piloti. L'anno successivo sarà l'inglese a mettere a segno due pole position e quattro podi, mentre al suo fianco c'è un giovane Bradley Smith che però in tre stagioni, conquista solo due podi. Nel 2016 il team è lo stesso della passata stagione: Smith ed Espargaro, quest'ultimo al suo terzo anno in MotoGP sempre con Tech 3.

Piloti
Monster Yamaha Tech 3

NEWS MOTOGP

  • MotoGP news – Sono iniziati i test a Losail, la giornata si è conclusa con l’Aprilia RS-GP di Aleix Espargaro davanti a tutti. Seguono poi la Honda di Stefan Bradl e la Suzuki di Joan Mir. Ducati ha ottenuto il quarto miglior tempo con Jack Miller, mentre Valentino Rossi ha chiuso quattordicesimo
  • MotoGP news – Nonostante il difficile momento storico che stiamo vivendo, il CEO di Dorna Carmelo Ezpeleta guarda al futuro firmando un accordo affinché il Mondiale torni a correre in Ungheria a partire dal 2023. Il circuito sorgerà vicino a Debrecen e si tratterà di una nuova costruzione
  • A Robassomero il campione del mondo 1982 ha ricevuto da Suzuki Italia la GSX-R 1000 R con i colori della sua RG iridata. Il delegato sicurezza del motomondiale ha parlato dei suoi tempi ma anche della stagione alle porte: "Marquez probabilmente non farà le prime due gare, ma le sue condizioni sembrano migliori di quanto abbiamo pensato in un primo momento"