NOVITA' MOTOCICLISMO

Moto usata Ducati Multistrada, pregi e difetti, cosa controllare

La linea va “digerita”, ma è potente e bella da guidare. Come sportiva è quasi comoda, come stradale no

Moto usata Ducati Multistrada, pregi e difetti, cosa controllare
È molto meglio del suo aspetto
Punti di forza
Il bicilindrico Ducati raffreddato ad aria (il famoso “pompone”) è l’ottimo cuore della Multistrada, soprattutto nella versione 1100 (in vendita dal 2007): spinge con vigore già dai medi regimi, ma anche a quelli bassi risulta ben trattabile. Nulla da dire sulla tenuta di strada, sui percorsi tortuosi ci si diverte: telaio e sospensioni fanno il loro dovere. La posizione di guida “rialzata” mette subito a proprio agio il  pilota anche perché pedane, sella e manubrio sono alla giusta distanza. Potente e ben dosabile la frenata.
Punti deboli
La linea può piacere e non piacere, ma di solito piace poco. Gli scarichi alti scaldano parecchio il fondoschiena del passeggero, che lamenta anche una sella dura e scomoda come quella del pilota. Si può migliorare un po’ la situazione montando la sella in gel (optional), ma non aspettatevi miracoli: questa Ducati non diventerà mai una “poltrona”. La frizione è dura e la protezione del parabrezza non è granché: la Multistrada non è l’ideale per le “tirate” autostradali. La taratura rigida delle sospensioni fa sentire per bene le buche e i pavé: questo difetto si sente meno sulle versioni S, dotate di raffinate sospensioni Öhlins. 
Cosa controllare
● frizione - Sulle versioni 1000 è a secco, piuttosto rumorosa (non spaventatevi) e si consuma in fretta. Sulla 1100 è a bagno d’olio e più silenziosa.
● Indicatore benzina - Poco preciso (per non dire “fantasioso”) sulla versione 1000. Nessun problema sulle versioni 620: non hanno l’indicatore...
● Cuscinetti - Quelli delle ruote si consumano in fretta: controllate che non ci siano “giochi” sospetti.
● transponder - Di serie c’è l’antifurto elettronico con transponder. Attenti: insieme alla chiave vi devono dare la “card” che permette di riprogrammare l’antifurto e ottenere una nuova chiave se smarrite l’originale. 
Prestazioni
Multistrada 1000 DS
Velocità massima 214 km/h
Accelerazione 0-400 12,3 sec.
Consumo extraurbano 19,1 km/litro
Peso 207,5 kg
Multistrada 1100
Velocità massima 210 km/h
Accelerazione 0-400 12,7 sec.
Consumo extraurbano 29,7 km/litro
Peso 204 kg
Quotazioni medie
Da 3.000 a 6-500 euro

 



COMMENTI
Ritratto di Marco Spinelli
Marco Spinelli Ducati Multistrada 620 2007
08 Marzo 2014 ore 11:50
Io ho acquistato recentemente la versione 620 dark, che mi ha decisamente stupito per la sua praticità (essendo la prima moto temevo un impatto molto più forte!). Il prezzo era quello indicato e consigliato qui, i difetti... a me la linea piace, è molto "particolare" con quell'unico grande occhio davanti, ma per quanto riguarda la sella credo proprio che seguirò il consiglio della sella in gel... La consiglio a chi, come me, ha poca esperienza ma tanta voglia di una "rossa" bolognese un po' più touring.
Ritratto di ulisse4791
ulisse4791 Honda CBF 600/1000 CBF 1000 ST 2011
22 Marzo 2014 ore 10:52
....ora ho la certezza. Una moto dalla linea orribile e dall'affidabilità fantasiosa. non amo le ducati ma questa raggiumge proprio l'ultimo posto.
Ritratto di dodia
25 Gennaio 2015 ore 10:25
È unica nel suo genere, come tutte le Ducati ha le sue caratteristiche, ma la sensazione del Ducati multi la provi solo sulla prima serie , difetti ? Più di una giapponese ma per certe caratteristiche si deve rinunciare a qualche cosa . Ho avuto 4 jap prima di questa e più di 600.000 km percorsi e se volete carattere lei è quella giusta.
NOTIZIE CORRELATE
Filtra tutti i contenuti per marca
Eicma 2023
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
IN EDICOLA
Sul numero di alVolante in edicola
Speciale consumi di 62 auto
Green Planet