NOVITA' MOTOCICLISMO

Little Italy, l'e-bike della Motorini Zanini

Bici elettriche - Il marchio bresciano debutta nel settore delle e-bike con un modello che abbina lo stile delle bici degli anni 40 con alcuni elementi innovativi. A listino a èartire da 1.599 euro, è proposta nella serie limitata Tricolore in offerta a 999 euro fino al 28 febbraio

Little Italy, l'e-bike della Motorini Zanini
Disegnata da Sergio Mori
Presente da un biennio nel mercato degli e-scooter, la Motorini Zanini approdata nel settore delle e-bike con il modello Little Italy. Un modello che i responsabili dell'azienda bresciana definiscono “popular chic” poiché abbina uno stile sfizioso ad un prezzo accessibile. Ad accreditare l'esclusività del modello è il telaio concepito dal designer Sergio Mori che reinterpreta in chiave moderna le biciclette del passato con l'aggiunta di elementi moderni, come i fari a LED integrati al manubrio e al reggisella. Una miscela che è valsa alla nuova bici a pedalata assistita la nomination al Grandesign etico 2014 e che sarà proposta agli utenti in tre versioni che si diversificano per allestimenti e tipologie di impiego. In comune sono il sistema elettrico che prevede un motore da 250 W nel mozzo della ruota anteriore e le batterie al litio poste sul tubo obliquo e asportabili. Si tratta di un'unità con capacità di 360 Wh che assicura un'autonomia energetica di 45-50 km. Altre attrattive della Little Italy sono la sella e le manopole in cuoio, la trasmissione a cinghia in fibra di carbonio priva di manutenzione e il cambio automatico all'interno del mozzo della ruota posteriore da 28”, equipaggiata con pneumatico antiforatura. La Zanini Little Italy è proposta con prezzi a partire da 1.599 euro, con la variante Tricolore prodotta in serie limitata di 499 esemplari in offerta fino al 28 febbraio al prezzo di 999 euro anziché di 1.990 euro.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    14 Giugno 2017
    Con la pubblicazione dei bandi a giugno dovrebbero iniziare le assegnazioni e i finanziamenti per la realizzazione delle infrastrutture per il completamento della rete ciclabile regionale. La priorità è la conclusione della Ciclovia Adriatica, ma in cantiere ci sono altri percorsi turistici nell’entroterra come la ciclopedonale sul fiume Tronto, la Conero-Argentario e la Via Lauretana
  • Green Planet
    09 Giugno 2017
    La Giunta regionale ha approvato una norma che punta a favorire l’uso della bicicletta per gli spostamenti quotidiani e turistici. Il provvedimenti prevede la realizzazione di nuove ciclovie e il collegamento tra quelle esistenti, nonché un maggiore impegno contro i furti e il potenziamento del trasporto intermodale con l’apertura di nuove stazioni e il miglioramento del trasporto sui treni dei cicli
  • Green Planet
    28 Maggio 2017
    Nel 2016 le vendite di bici a pedalata assistita sono più che raddoppiate, portando il totale delle consegne a 124.400 unità. Una svolta che allinea l’Italia con gli altri mercati europei e che segna note positive anche sul fronte della produzione nazionale e delle esportazioni. L’andamento positivo dovrebbe proseguire nel 2017, grazie alle e-MTB e ai nuovi sistemi made in Italy