NOVITA' MOTOCICLISMO

Le cargo bike trovano una “casa” a Milano

Apre vicino alla Stazione Centrale del capoluogo lombardo un punto di assistenza e manutenzione per i modelli a pedalata assistita da lavoro. In vendita pure le proposte di due artigiani del pedale

Le cargo bike trovano una “casa” a Milano
Modelli Made in Italy
Nei Paesi Bassi sono ormai una realtà consolidata per il trasporto urbano delle merci e per portare i bambini a scuola o nelle escursioni del fine settimana. In Italia è un mercato agli albori, ma con potenziali di crescita interessanti. Stiamo parlando della cargo e-bike, modelli a pedalata assistita con robusti portapacchi o con ampi vani di carico anteriori o posteriori. A credere in una buona diffusione di queste e-bike è Cargo Bike, nuova ciclofficina in Via Gaffurio 5 a pochi passi dalla Stazione Centrale di Milano. Una spazio di dimensioni contenute che punta con decisione alle biciclette da carico fornendo riparazione, manutenzione e assistenza specializzata, nonché la vendita di alcuni modelli. Al momento le cargo disponibili sono quelle di due marchi artigianali Made in Italy, la TrikeGo di Agra (VA) e la El Ciclo di Vigevano (PV). La prima è una tre ruote con vano anteriore da 260 litri capace di supportare fino a 100 kg (che si aggiungono agli 80 del portapacchi posteriore) che prevede l'elettrificazione con il sistema Sunstar i-Bike e che può essere personalizzata con allestimenti e coperture specifiche. Le El Ciclo “commerciali” sono quattro, tra le quali la Scoiattolo che vanta una portata di 300 kg e 2.000 litri nel cassone posteriore e un'autonomia di 40 km grazie alle batterie al litio ferro fosfato da 1.440 Wh. Le altre tre, Bramante, Carriola e Carriola Furgone, sono modelli a due ruote con le ultime due contraddistinte dal passo lungo con vano di carico dietro alla piccola ruota anteriore da 20”. Equipaggiate con batterie con “energia” sufficiente per assistenze di 50 km, possono essere potenziate con accumulatori di maggiore capacità. Da segnalare che le dimensioni piccole di Cargo Bike consentono di tenere in vetrina solo la TrikeGo, mentre per le El Ciclo è necessario telefonare (340.3028431) per concordare un appuntamento per la prova.
COMMENTI
Ritratto di Carlo Recla
10 Maggio 2013 ore 10:49
Avevo sentito dire che poter sospendere la polizza da parte del contraente è un diritto a cui tutte le Compagnie hanno il dovere di sottostare. Eppure effettivamente, talvolta capita di ricevere dinieghi, o di dover sottoscrivere una polizza diversa (e ovviamente più cara) per avere tale possibilità, o ancora venir richiesto un "diritto di sospensione" in autunno o in primavera. Mi piacerebbe avere chiarezza sull'argomento.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    28 Maggio 2017
    Nel 2016 le vendite di bici a pedalata assistita sono più che raddoppiate, portando il totale delle consegne a 124.400 unità. Una svolta che allinea l’Italia con gli altri mercati europei e che segna note positive anche sul fronte della produzione nazionale e delle esportazioni. L’andamento positivo dovrebbe proseguire nel 2017, grazie alle e-MTB e ai nuovi sistemi made in Italy
  • Green Planet
    23 Maggio 2017
    Sono sette le bici a pedalata assistita proposte dal produttore vicentino per la stagione 2017, cinque soggette a un restyling e due novità firmate Pro. Migliora il sistema elettrico con batterie da 48 volt in grado di accumulare più energia, confermato il motore centrale con cambio sequenziale a 8 velocità
  • Green Planet
    22 Maggio 2017
    Alla rassegna di Lecco abbiamo visto e provato numerose bici a pedalata assistita della stagione 2017, dalle city bike alle sempre più richieste mountain bike, e alcune novità assolute come il kit Atala AM80. Da segnalare una sempre maggiore integrazione delle componenti elettriche nel telaio e la qualità in crescita di tutti i prodotti