NOVITA' MOTOCICLISMO

Incidente Val di Susa, Matteo Penna è sveglio e fuori pericolo

È sveglio e fuori pericolo Matteo Penna, il centauro 29enne investito in Val di Susa il 9 luglio scorso. Rimane invece in carcere con l’accusa di omicidio volontario Maurizio De Giulio, responsabile della morte di Elisa Ferrero, fidanzata 27enne di Matteo che si trovava con lui in sella

Incidente Val di Susa, Matteo Penna è sveglio e fuori pericolo
Matteo è fuori pericolo
A distanza di un mese dalla tragedia, il giovane centauro, investito in moto in Val di Susa insieme alla fidanzata, è ora sveglio e fuori pericolo. Dopo la lite per una precedenza non rispettata e la manata allo specchietto, Matteo Penna ed Elisa Ferrero erano stati inseguiti e poi travolti da Maurizio De Giulio, elettricista 50enne alla guida di una Ford Transit che, volontariamente, li ha investiti a grande velocità.  La ragazza, 27 anni, era morta sul colpo, mentre lui, 29 anni e gravemente ferito, è finito in coma e, poi, in uno stato di torpore costante che ha di fatto impedito ai medici di valutarne con sicurezza i reali danni riportati. Il giovane è ora fuori pericolo: i medici della rianimazione dell'ospedale Cto di Torino hanno fatto una prognosi di 120 giorni, salvo complicazioni. Per ora, fin dopo il Ferragosto, Matteo rimarrà nel reparto rianimazione, per essere poi trasferito all'Unità spinale del Cto per la riabilitazione. 
Rimane in carcere con l’accusa di omicidio volontario Maurizio De Giulio.