SPORT

SBK: Sylvain Guintoli domina la Superpole

Pista bagnata a Monza: la Superpole si è svolta, come da regolamento, in due turni da 20 minuti. Giro perfetto e pole per Sylvain Guintoli che precede Sykes, Melandri e Checa. Biaggi solo sesto

SBK: Sylvain Guintoli domina la Superpole

Guintoli velocissimo sul bagnato

La lotta alla pole position fra i 16 piloti più forti del weekend è andata a Sylvain Guintoli, che ne approfitta della sua esperienza con asfalto bagnato per interrompere il dominio Kawasaki in Superpole. Il francese compie un giro perfetto staccando Tom Sykes di oltre 7 decimi, poi Marco Melandri e Carlos Checa a chiudere la prima fila. Completano la classifica della SP2 (solo 2 eliminatorie da 20 minuti con la sessione bagnata) Jonathan Rea, Max Biaggi, Jakub Smrz e Davide Giugliano. Con queste condizioni si sono riequilibrate le performance delle varie moto con Ducati di nuovo fra i primi e BMW che non riesce a dominare come nelle sessioni asciutte. La SP1, con le prime otto eliminazioni, mettono in terza fila Hopkins, Laverty, Fabrizio e Camier, peccato per Badovini e Haslam, rispettivamente al 13° e 14° posto. Polemica per le gomme da bagnato Pirelli, che sul rettilineo di Monza si surriscaldano così tanto da disintegrarsi in appena due giri


La griglia di partenza della Superbike

1. Sylvain Guintoli (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1'54.276
2. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'54.990
3. Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 1'55.971
4. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 1'56.793
5. Jonathan Rea (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 1'57.630
6. Max Biaggi (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'58.666
7. Jakub Smrz (Liberty Racing Team Effenbert) Ducati 1098R 1'59.718
8. Davide Giugliano (Althea Racing) Ducati 1098R 2'00.645
9. John Hopkins (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'59.489
10. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 1'59.680
11. Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 1'59.681
12. Leon Camier (Crescent Fixi Suzuki) Suzuki GSX-R1000 1'59.845
13. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia GoldBet) BMW S1000 RR 1'59.978
14. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 2'00.093
15. David Salom (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2'00.602
16. Chaz Davies (ParkinGO MTC Racing) Aprilia RSV4 Factory 2'01.772
17. Lorenzo Zanetti (PATA Racing Team) Ducati 1098R 1'44.203
18. Niccolò Canepa (Red Devils Roma) Ducati 1098R 1'44.321
19. Maxime Berger (Team Effenbert Liberty Racing) Ducati 1098R 1'44.489
20. Hiroshi Aoyama (Honda World Superbike Team) Honda CBR1000RR 1'44.686
21. Leandro Mercado (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 1'45.156
22. Mark Aitchison (Grillini Progea Superbike Team) BMW S1000 RR 1'45.841
23. Sergio Gadea (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 1'48.085

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • SuperBike
    16 Ottobre 2021
    Sulle cause della caduta Rea non ha le idee chiarissime, quello che è certo è che a tradirlo è stato l’anteriore. Proprio il punto debole della Kawasaki. La moto ha subito danni rilevanti e così il campione del mondo ha perso l’intera sessione
  • SuperBike
    15 Ottobre 2021
    Toprak Razgatlioglu ha il primo tempo con mezzo secondo di vantaggio sul secondo, Scott Redding. Jonathan Rea ha il terzo tempo con un distacco leggermente superiore, 0”544. Sono soltanto le FP1 e ovviamente la graduatoria lascia il tempo che trova, con altri tre turni di prove ancora da effettuare e la messa a punto ancora provvisoria
  • SuperBike
    24 Settembre 2021
    Toprak Razgatlioglu che era stato il più veloce nelle FP1, ma Jonathan Rea ha replicato nelle FP2 con la migliore prestazione assoluta della giornata, 4 decimi meglio del turco. Le gocce d’acqua cadute poco prima dell’inizio della sessione non hanno causato problemi