SPORT

SBK: Ducati e team Alstare si separano, è ufficiale

SBK News - Il divorzio tra Ducati e team Alstare è ufficiale, separazione consensuale con un anno di anticipo dalla scadenza di contratto. Il prossimo anno le Ducati potrebbero essere gestite dal team Feel Racing, lasciato libero dai BMW, per Alstare si parla invece di Aprilia

SBK: Ducati e team Alstare si separano, è ufficiale
Separazione per "motivi economici"
La notizia era ormai nell'aria dall'ultima gara di Jerez, ma ora arriva l'ufficialità: Ducati e il team Alstare si separano, concludendo anticipatamente la collaborazione iniziata questa stagione, che avrebbe dovuto terminare a fine 2014. I risultati non sono arrivati e ci sono stati molti contrasti fra il patron della squadra Francis Batta e la direzione dell'azienda. Già da metà anno la squadra belga era entrata in polemica con la casa bolognese: i contrasti sono iniziati quando Ducati ha deciso di non affidare lo sviluppo delle moto al team Alstare ma di seguirlo con un test team interno, che non ha portato grandi risultati. La motivazione ufficiale parla invece della "congiuntura economica, obbligando un forzato ridimensionamento dei progetti futuri". Ma subito dopo si annunciano novità per il 2014. Ernesto Marinelli commenta così: “Mi dispiace che un’operazione iniziata con grande ottimismo si concluda anzitempo senza aver dato i risultati che tutti speravamo. E’ stato un anno molto difficile da un punto di vista sportivo, ma sono convinto che abbia comunque portato una crescita ad entrambi e creato delle solide basi su cui proseguire per crescere e migliorare. In questi mesi trascorsi insieme ho avuto conferma che il Team Alstare è composto da persone di estrema competenza, con cui spero di poter lavorare ancora in futuro. Un ringraziamento, mio personale e a nome di tutta l’azienda, a Francis per tutti gli sforzi che ha fatto quest’anno impegnandosi, come è nel suo stile, sempre al massimo.” Francis ringrazia educatamente e anche lui da una motivazione ufficiale: “Sono molto triste in questo momento perché la sfida cominciata lo scorso novembre è stata per me un importante stimolo per ricominciare dopo lo stop di un anno. Lavorare con Ducati mi ha entusiasmato ed è stata una bellissima esperienza, anche se, purtroppo, quest’anno i risultati non sono arrivati. Affrontare il 2013 è stato per me uno sforzo enorme e non avendo delle basi solide per il 2014 preferisco non prendere rischi che potrebbero compromettere la possibilità di andare avanti per tutta la stagione. Ringrazio Ducati per la fiducia che mi ha dato e auguro alle “rosse di Borgo Panigale” di tornare presto ai successi che meritano.” Per Ducati si parla dell'affidamento delle moto 2014 alla Feel Racing, la squadra che fino a oggi ha gestito il BMW Goldbet Motorrad Italia, per Alstare invece si è fatto il nome di Aprilia con il vice campione del mondo Laverty come prima guida.