SPORT

MotoGP alla ricerca di nuove regole

La MotoGP deve decidere le regole per le prossime stagioni. L'obiettivo è ridurre i costi per rendere la MotoGP più "sostenibile". Le proposte sono tante ma manca l'accordo tra i principali costruttori. A fine mese i "big" si riuniranno per cercare di trovare un punto di vista comune

MotoGP alla ricerca di nuove regole

Bisogna ridurre i costi

A fine mese a Jerez ci saranno gli ultimi test ufficiali della MotoGP, fondamentali per capire lo stato di forma di piloti e moto. Ma negli stessi giorni i grandi capi (Dorna, FMI, responsabili dei costruttori) si troveranno per stabilire le regole per il Mondiale 2013 e quelli a venire. Tutti sono d’accordo nel dover limitare i costi ma quando si comincia a discutere nel concreto la concordia sparisce.

Le case non trovano un accordo

Yamaha, Honda e Ducati hanno già detto che se il futuro saranno le CRT, cioè prototipi con motori derivati da quelli di serie, lasceranno il campionato. Yamaha si è detta anche contraria a utilizzare una centralina comune per tutti, perché in questo modo ne risentirebbe lo sviluppo delle tecnologie per le moto di serie. Giapponesi contrari anche a un limite nel regime di rotazione dei motori e a un blocco nello sviluppo di tre anni. Sembrerebbe che le possibilità di accordo siano scarse, ma Filippo Preziosi (responsabile Ducati Corse) si è detto ottimista “lavoriamo tutti per fare delle proposte a FMI e Dorna, tenteremo di ottenere il miglior compromesso tra costi e interesse del campionato, speriamo tutti che il regolamento 2013 si equilibrato e lo spettacolo garantito.

 



NOTIZIE SPORT CORRELATE
  • MotoGP
    07 Luglio 2020
    MotoGP news – Che Marc Marquez non sia imbattibile, Lorenzo l’ha sempre sostenuto, ma ora ha rilasciato alcune dichiarazioni al veleno dirette a Honda, con cui ha disputato la passata stagione senza grande successo. Il maiorchino ha parlato dell’importanza della moto in MotoGP e ha evidenziato i rivali dello spagnolo
  • MotoGP
    07 Luglio 2020
    Dopo aver ingaggiato Jack Miller nel team Ducati ufficiale 2021, ora la casa di Borgo Panigale è a un bivio: da una parte c’è Andrea Dovizioso, vice-campione del mondo negli ultimi tre anni, e dall’altra Jorge Lorenzo, che con la “rossa”è riuscito ad andare forte troppo tardi e quel matrimonio ha creato qualche rimpianto
  • MotoGP
    06 Luglio 2020
    A pochissimi giorni dall’infortunio alla spalla sinistra, rimediato mentre partecipava a una gara di motocross, Andrea Dovizioso è già tornato in palestra ad allenarsi. Il forlivese parteciperà con assoluta certezza alle gare di Jerez in programma il 19 e 26 luglio e non c’è tempo da perdere per farsi trovare in forma e preparati