PROVA

Triumph Tiger 800 XRx 2015

Triumph Tiger 800: divertente e ben dotata
La crossover inglese ha un gran motore e sfoggia doti stradali da naked sportiva. Ricca la dotazione elettronica, buona qualità generale, prezzo corretto
Prezzo: 
€ 11.490
Peso: 
213,0 kg
Potenza: 
86,5 CV
Velocità: 
200,5 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    4
  • Sospensioni: 
    4
Su strada
Molto più silenziosa della versione precedente, la Tiger my 2015 ha un’erogazione della potenza sempre piena e gestibile, cambio e frizione morbidissimi e non vibra. Grazie all’acceleratore elettronico ben tarato, la risposta del motore all’apertura del gas è fluida e graduale sin dai bassi regimi: riprende senza incertezza da 40 km/h in sesta, che corrispondono a poco meno di 2.000 giri. Il meglio però arriva dopo i 6.000 giri, quando tira fuori una bella grinta, allungando senza esitazioni fino alla zona rossa del contagiri a 10.000 giri senza mettere mai in difficoltà il pilota. Ci sono piaciuti i tre “riding mode” (Road, Off-Road e Rider), cioè le modalità di guida che accordano tra loro ABS, controllo di trazione TC e le 4 mappature del motore. Il controllo di trazione funziona bene, mentre è migliorabile la gestione dei dispositivi elettronici: l’interfaccia è poco intuitiva, bisogna “smanettare” tra menù e sottomenù prima di trovare il setting desiderato. Poche sorprese, invece, nel comportamento sui percorsi misti, dove la crossover inglese sfoggia una facilità e una rapidità nel passare da una curva all’altra degne di una naked, rimanendo precisa e sicura in ogni situazione. Migliorata nettamente la frenata, rispetto alla versione precedente: l’anteriore guadagna quel pizzico di grinta che gli mancava e risulta sempre ben dosabile, coadiuvata dall’ottimo ABS di serie.

In autostrada
La Tiger è molto comoda anche per viaggiare. Il pilota sta con il busto ben eretto e le braccia distese verso l’ampio manubrio, discretamente protetto dal cupolino di serie. Per chi usa spesso la moto in autostrada è disponibile comunque come optional un parabrezza più alto e più protettivo. Su questa versione XRx inoltre la sella “comfort” in gel è di serie, un particolare apprezzato da pilota e passeggero nei lunghi trasferimenti.  Molto buoni i consumi, con una media vicina ai 20 km/l. Sempre comodo il cruise control, un “gadget” (di serie nella XRx) utilissimo nei lunghi trasferimenti o nei tratti autostradali “sorvegliati” dal Tutor, per rispettare i limiti senza dover controllare il comando del gas: basta impostare la velocità di marcia e al resto pensa lui.

In città
Ci si muove benissimo anche nel traffico con la Tiger XRx, grazie alla maneggevolezza e agli ingombri  contenuti. Apprezzabile anche la zona sella/serbatoio particolarmente rastremata, che permette di appoggiare senza difficoltà i piedi per terra anche a chi è di corporatura minuta. L’elasticità del tre cilindri inglese permette di ridurre al minimo l’utilizzo del cambio, mentre le sospensioni a lunga escursione digeriscono senza problemi buche e pavé. L’ABS e il controllo di trazione permettono di viaggiare sicuri sui fondi a scarsa aderenza.
PROVE CORRELATE
  • 14 Novembre 2018
    Costruita con cura, sfoggia una linea ispirata alla prima Bonneville del 1959, ma tecnica e dotazioni sono di ultima generazione. Comoda, facile e divertente, va bene per esperti e neofiti. Prezzo OK  
  • 14 Febbraio 2015
    Passano gli anni e le mode, cambiano i colori ma la Triumph Scrambler rimane una delle moto più eleganti in commercio. Facile per chiunque (ma la sella è un po’ alta), ha un motore “tranquillo” perfetto per l’uso di tutti i giorni. Il prezzo però è un po’ alto
  • 27 Ottobre 2013
    La Street Triple R ha un gran motore, sospensioni regolabili di qualità e  pinze freno ad attacco radiale. Difficile starle dietro sui percorsi con molte curve, ma costa cara

Triumph Tiger

  • Prezzo€ 11.490
  • Peso216 Kg
  • Serbatoio19,0 l
  • Altezza sella81 cm
  • Lunghezza222 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza