PROVA

Sym HD HD2 125 i 2011

Più curato e scattante
Le dimensioni (e il prezzo) non cambiano, ma ha nuove linee e un motore più brillante e parsimonioso. Buoni qualità e materiali.
Prezzo: 
€ 2.750
Cilindrata: 
124,6 cm3
Peso: 
125,0 kg
Potenza: 
13,0 CV
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3

Su strada

La migliore erogazione si apprezza fin dalla partenza: ora l’HD2 è molto più pronto al comando del gas. La stabilità è ottima: il Sym è preciso nelle traiettorie, le sospensioni ben tarate si comportano bene nella guida veloce e anche nelle frenate decise non si rischia di arrivare a fondocorsa con la forcella. I consumi ridotti e il serbatoio capiente permettono di affrontare anche qualche spostamento di un certo impegno, con punte di velocità di oltre 100 km/h senza che l’avantreno si scomponga. La frenata è sicura e decisa ma facile da dosare. Migliorabile solo la protezione dall’aria a tutte le velocità.




In città

Soprattutto in città si apprezzano le nuove doti di scatto del SYM HD2, si riesce sempre a svicolare nel traffico partendo rapidi al semaforo. Facile da guidare per chiunque, sembra ben "piantato" a terra su ogni tipo di fondo stradale: le sospensioni sono realmente efficaci. I freni sono potenti, eppure tirandoli a fondo non bloccano le ruote. Lo spazio è abbondante anche quando si viaggia in due, mentre la pedana piatta permette di caricare i sacchetti della spesa: peccato che il gancio per fissarli allo scooter sia posizionato troppo in alto. Capiente il vano sottosella, molto piccolo quello nel retroscudo.


 
PROVE CORRELATE

Sym HD

  • Prezzo€ 2.750
  • Peso139 Kg
  • Serbatoio8,0 l
  • Altezza sella79 cm
  • Lunghezza205 cm
COMMENTI
Ritratto di MarcoCaste
27 Aprile 2014 ore 20:47
Ho acquistato il Sym HD2 125 da circa un mese ed ho già percorso circa 1800 km. Esteticamente non ho nulla di dire: è uno scooter che unisce linee classiche con un frontale sportivo e accattivante, grazie al doppio faro, al piccolo cupolino e alle varie prese d'aria. La sella è abbastanza ampia, e il secondo passeggero lo si porta comodamente. Il sotto - sella non è dei più spaziosi: ci sta giusto un casco non integrale (anche per questo consiglio vivamente l'acquisto di un bauletto); gli specchietti retrovisori, nonostante la loro forma sportiva, offrono una buona visibilità. I fari (quello di sinistra anabbagliante, mentre quello di destra abbagliante) sono ben piazzati e gli indicatori di direzione sono ben visibili a tutti. Utilizzo questo scooter per recarmi al lavoro, ed ogni giorno percorro 80 km di strade miste: in città a mio avviso è perfettamente agile e scattante; lo uso anche in strade extra-urbane a scorrimento veloce, dove per circa una 20ina di minuti mantengo velocità costanti comprese tra gli 80 km/h e i 90 km/h, e devo dire che anche qui non ha nessun problema. Oltre i 95 / 100 km/h si iniziano a sentire le vibrazioni del motore, dovute all'alta velocità (giustamente, il mio è un 125 cc). Al contrario dello scatto da fermo, che lo trovo molto buono, la ripresa non è molto scattante. Inoltre, nei week-end lo sfrutto anche per fare "gite fuori porta" con la morosa, portandolo anche per strade di montagna: il motore si scalda velocemente, e quando la lancetta della temperatura oltrepassa i tre quarti dell'indicatore (quindi quando è quasi in prossimità della zona rossa) parte la ventola di raffreddamento, che riporta la temperatura e quindi la lancetta a metà indicatore (anche se consiglio di fermarsi e far raffreddare il motore in caso di viaggi lunghi con un 125 cc). Tengo a precisare che questa lancetta, rimane quasi sempre bassa nei percorsi extraurbani o quando le temperature climatiche sono basse: non preoccupatevi, non è guasta, e per provarlo potete lasciare lo scooter per circa 6 o 7 minuti fermo con motore accesso e vedrete che la temperatura sale piano piano. Dalle due prese d'aria esterne frontali fuoriesce l'aria calda del motore che, in alcune traiettorie, si fa sentire anche al guidatore (anche se è un piccolo difetto che si sente solo se si vuole essere pignoli). I consumi direi che sono ottimi: io personalmente con 5 euro di benzina (che ora sono tra i 2,5 e i 3 litri), ci faccio quasi 110 km, portandomi a casa circa 36 km con un litro; ovviamente i consumi cambiano se viaggiate sempre al massimo. Personalmente ho una guida molto lineare e di brusche accellerate ne faccio poche. Comunque, i consumi non scendono mai sotto i 25 km/l. Il pieno si fa con 9 o 10 euro al massimo, e si percorrono 200 km. Il sistema frenante è più che buono, e soprattutto è da tenere conto che sia sul frontale che sul posteriore sono montati i freni a disco, cosa che non tutti gli scooter di questa gamma ne sono dotati. E' un motore 4 tempi e raffreddato a liquido, quindi l'importante è tenere controllato che ci sia sempre olio (per chi non se ne intende, è il tappino bianco da svitare dalla parte destra dello scooter, vicino alla pedana) e liquido di raffreddamento (nel finto cruscotto frontale). Quindi, per dare una valutazione personale finale al SYM HD2 125, direi che è uno scooter più che buono e che, se si sa come trattarlo, può essere usato anche per coprire distanze maggiori rispetto ai soliti viaggetti "casa - lavoro", nonostante la piccola cilindrata.
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 400 2018
    La Ninja per 18enni (e non solo) è ben fatta e controllabile, ma tira fuori le unghie quando c’è da guidare sul serio. Prezzo OK
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • BMW Serie R GS R 1250 GS Adventure Exclusive 2019
    La R 1250 GS ha una spinta ai bassi impressionante e un allungo da sportiva. La ciclistica è all’altezza delle prestazioni, la dotazione di serie è buona. Il prezzo è alto e sale ancora con gli  optional “obbligati “