PROVA

Suzuki Address 110 2015

Costa poco e beve niente
È leggero e facile da guidare, ha un motore poco assetato e una dotazione soddisfacente. Economiche le sospensioni, debole il freno dietro
Prezzo: 
€ 1.899
Peso: 
98,0 kg
Potenza: 
7,7 CV
Velocità: 
100,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    5
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    5
  • Sospensioni: 
    3
su strada
La posizione di guida è comoda, nonostante le dimensioni compatte. La sella è poco imbottita ma bassa, si mettono i piedi a terra con sicurezza, grazie anche alla pedana stretta. Il retroscudo è “scavato” a dovere per evitare che i più alti tocchino con le ginocchia.  Rimane giusto lo spazio per due tasche che possono accogliere però solo piccoli oggetti. Il motore è abbastanza brillante considerando la cilindrata e permette di raggiungere abbastanza rapidamente la velocità di punta di poco superiore ai 100 km/h. I consumi sono sempre ridotti, anche andando al massimo il piccolo serbatoio (5,2 litri compresa la riserva, si poteva fare di più...) garantisce un’autonomia di oltre 150 km, che diventano 230 se si guida in città. La tenuta di strada è più che buona, anche se le sospensioni sono un po’ rigide. Nelle curve prese più “allegramente” lo scooter mantiene la traiettoria. Migliorabile la frenata: il piccolo disco anteriore è ben modulabile ed adeguato alle prestazioni dell’Address, mentre il tamburo dietro è fiacco e se viene tirato con forza rischia di bloccare la ruota.

in città
Questo è il suo ambiente ideale: grazie alle dimensioni compatte e all’interasse di soli 124 cm, il piccolo Suzuki si infila con facilità tra le auto in coda. La sella bassa infonde sicurezza ai più piccoli di statura, il manubrio alto garantisce una posizione che non stanca e facilita la vita quando bisogna manovrare in poco spazio. In città si apprezzano anche le qualità del motore a iniezione, sempre pronto al comando del gas e con consumi ridotti: il nostro test ha confermato i (quasi) 50 km con 1 litro dichiarati dalla casa. Le sospensioni perdonano poco sul pavé, ma lo scooter non si scompone. Molto buona la capacità di carico tra pedana piatta e sottosella si trasporta quello che si vuole, mentre lo scudo stretto ripara assai poco: d’inverno è d’obbligo la copertina, oltre a un parabrezza medio o alto.

Suzuki Address

  • Prezzo€ 2.099
  • Peso97 Kg
  • Serbatoio5,2 l
  • Altezza sella76 cm
  • Lunghezza195 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Vespa GTS Super 300 Tech hpe 2019
    La Super Tech è la versione top della nuova gamma GTS con motore 300 hpe. Si collega al cellulare e lo controlla con i comandi al manubrio
  • Zero Motorcycles SR/F
    Ha un motore da 119 CV e una batteria da 14,4 kWh che garantiscono tanto divertimento e una autonomia paragonabile alle moto a benzina. Ciclistica OK ed elettronica raffinata con MSC Bosch di serie. Finiture discrete, prezzo alto ma non troppo
  • BMW Serie F GS F 750 GS 2020
    La “piccola” GS è una poco impegnativa e comoda per l’uso quotidiano. Il motore “spinge il giusto” e su strada è efficace sia quando si passeggia, sia quando si vuole forzare il ritmo. Buona la qualità percepita, ma gli optional “obbligati” fanno lievitare il prezzo