PROVA

MV Agusta Brutale Dragster

MV Agusta Dragster 800, bella veloce e ben dotata
La naked “estrema” di MV Agusta è efficace come una sportiva ed è più comoda di quel che sembri. Dotazione di serie ricca, prezzo alto ma corretto
Prezzo: 
€ 13.690
Peso: 
184,5 kg
Potenza: 
113,9 CV
Velocità: 
230,8 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    4
    Average: 4 (1 vote)
  • Cambio: 
    5
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    4
su strada
Monti in sella e hai la moto in mano: il manubrio in due parti rispetto alla Brutale base è più sportivo e un poco più basso, ma non affatica ed è largo il giusto per controllare la moto anche quando la guida si fa aggressiva. La sella scavata impone al pilota una posizione “obbligata”, se è alto fatica ad arretrare come vorrebbe. Una volta in marcia la prima cosa che si nota è la voce dello scarico:  sentire salire di giri la Dragster è un piacere per le orecchie. Ma il vero divertimento inizia quando si prende confidenza con il cambio elettronico, che permette di salire e scendere di marcia senza usare la frizione nè togliere il gas, pensa a tutto lui. In scalata bisogna solo avere l’accortezza di togliere il piede sinistro dalla leva del cambio dopo averla azionata, perché è molto sensibile. Sul misto la Dragster è anche meglio della Brutale per la posizione di guida più efficace e il motore sempre presente sin dai regimi bassi (riprende sorprendentemente da poco più di 1000 giri). Il tre cilindri è perfetto per la guida sportiva, ma va benissimo anche per un uso più tranquillo, con le marce alte, godendosi il panorama. La cattiveria la tira fuori quando serve grazie anche alle diverse mappature a disposizione. Il timore che la gomma da 200 possa penalizzare la maneggevolezza scompare presto: quel poco che si perde, lo si recupera in solidità di appoggio, trasmettendo una rassicurante sensazione di sicurezza. Quanto ai freni, nulla da dire: sono potentissimi e l’ABS Bosch è perfettamente a punto anche per la guida sportiva.

in autostrada
I lunghi viaggi autostradali sono il tipo di utilizzo che la Dragster ama di meno... e non fa nulla per nasconderlo. Di positivo c’è che le vibrazioni sono contenute, perciò si può scegliere il regime a cui si avvertono di meno e poi mantenerlo. In ogni caso in viaggio sia il pilota, sia il passeggero si stancano in fretta, per l’impostazione di guida a busto eretto e contratta, per le dimensioni contenute della moto.

in città
Anche l’utilizzo quotidiano nel traffico non sembrerebbe l’ideale per la Dragster, vista l‘impostazione sportiva. In realtà questa MV in città non è poi così male: la postura alta e le dimensioni contenute della moto facilitano le cose per tutti. E poi ai semafori il gommone Pirelli, l’assistenza del traction control e il cambio elettronico permettono scatti degni davvero di una “dragstrip”: pochissime moto, anche di maggiore cilindrata, tengono testa alla Dragster in una sfida-semaforo Anche nell’uso quotidiano “normale” però si apprezzano le doti di questa moto, in particolare il controllo di trazione e anche il resto della dotazione elettronica: su pavé, strisce pedonali e in ogni situazione di scarsa aderenza si viaggia sicuri, senza troppi pensieri.
PROVE CORRELATE
  • 22 Settembre 2019
    La più “economica” tra le naked di MV Agusta vanta le stesse doti delle sorelle più costose. Ha prestazioni da vera sportiva, è rifinita con cura e sfoggia una dotazione tecnica di alto livello
  • 05 Giugno 2016
    La naked “estrema” di MV Agusta è efficace come una sportiva ed è più comoda di quel che sembri. Dotazione di serie ricca, prezzo alto ma corretto
  • 18 Aprile 2014
    Ha un design aggressivo quanto il suo motore a tre cilindri. È una motard ma si guida come una naked, ha ottime finiture e tanta elettronica, ma niente ABS e costa cara

MV Agusta Brutale Dragster

  • Prezzoda € 13.490
  • Peso168 Kg
  • Serbatoio16,5 l
  • Altezza sella84 cm
  • Lunghezza203 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE