PROVA

Husqvarna SM 630 SMS 630 2011

Motardona per tutti i giorni
Ha un motore potente e sospensioni adatte anche alla guida sportiva, ma è facile da guidare e abbastanza comoda. Vibrazioni fastidiose agli alti regimi.
Prezzo: 
€ 7.490
Cilindrata: 
600,0 cm3
Peso: 
150,5 kg
Potenza: 
50,2 CV
Velocità: 
173,2 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    2
  • Consumo: 
    3
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    2
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
PROVE CORRELATE

Husqvarna SM 630

  • Prezzo€ 0
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella cm
  • Lunghezza cm
COMMENTI
Ritratto di Alexnovara
19 Aprile 2012 ore 20:31
preferisco l'estetica della mia 610,vero i prezzi sono molto elevati per queste moto che non hanno attaccato nulla,molto pesante confronto le motard giapponesi pero' incollata a terra,hanno bisogno di tagliandi frequenti se vuoi che motore e cambio girino bene,essendo monocilindrici vibrano tantissimo,spesso c'e' da tirare la catena e il motore non ha molta vita,soprattutto se la si tiene sempre a palla...comunque e' molto divertente,la moto per tutti i giorni dell'anno pero' solo per piccoli tragitti
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Vespa GTS Super 300 Tech hpe 2019
    La Super Tech è la versione top della nuova gamma GTS con motore 300 hpe. Si collega al cellulare e lo controlla con i comandi al manubrio
  • Zero Motorcycles SR/F
    Ha un motore da 119 CV e una batteria da 14,4 kWh che garantiscono tanto divertimento e una autonomia paragonabile alle moto a benzina. Ciclistica OK ed elettronica raffinata con MSC Bosch di serie. Finiture discrete, prezzo alto ma non troppo
  • BMW Serie F GS F 750 GS 2020
    La “piccola” GS è una poco impegnativa e comoda per l’uso quotidiano. Il motore “spinge il giusto” e su strada è efficace sia quando si passeggia, sia quando si vuole forzare il ritmo. Buona la qualità percepita, ma gli optional “obbligati” fanno lievitare il prezzo