PROVA

Kymco G-Dink 300i 2018

Kymco G-Dink 300: si carica tutto
Cambia il frontale del Kymco “intermedio” ma resta l’ampia pedana piatta. È agile e costa poco, ma il parabrezza è stretto
Prezzo: 
€ 4.490
Peso: 
174,0 kg
Potenza: 
17,7 CV
Velocità: 
126,9 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    4
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    4
  • Vano sottosella: 
    3
  • Sospensioni: 
    4
Kymco G-Dink 300: si carica tutto
Pregi: 
il motore che consuma poco, il comfort buono per pilota e passeggero, la pedana piatta e il prezzo tra i più bassi della categoria.
Difetti: 
Il sottosella potrebbe essere più grande. Il parabrezza “sportivo” è basso e non protegge a dovere
Da più di 10 anni il G-Dink è uno dei “cavalli di battaglia” di Kymco: solo nel nostro Paese ne ha venduti più di 120.000 esemplari. Quest’anno è arrivata la quinta generazione che mantiene tutte le caratteristiche che hanno convinto tanti acquirenti: carrozzeria compatta, maneggevolezza nel traffico, buon comfort e ampia pedana piatta (è larga ben 50 cm) capace di caricare anche gli oggetti più ingombranti senza fatica. Cambiano invece le linee della carrozzeria, specialmente all’anteriore, dove ora c’è un doppio faro sportivo con luci di posizione a led che ricorda quello del maxi AK 550. Tutte nuove anche la plancia e la sella, ora più confortevole per il passeggero.

radiatore abbassato
Anche se rinnovato, il G-Dink 300 mantiene il monocilindrico raffreddato a liquido da 271 cm3 con distribuzione 2 valvole mentre il radiatore è stato spostato nella parte bassa dello scudo. Il motore non fa parte dunque della famiglia dei nuovi G5, ma il sistema di iniezione e la centralina sono di ultima generazione e garantiscono buoni consumi. La ciclistica è collaudata: un classico telaio in tubi d’acciaio, forcella con steli da 35 mm e al posteriore una coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico su 5 posizioni. Anche le leve dei freni sono regolabili e agiscono su un impianto dotato di due dischi freno a margherita (da 220 mm all’anteriore, da 200  mm al posteriore) con pinze freno a doppio pistoncino. Apprezzabile il blocchetto di accensione protetto dal sistema “Smartlock”, una blindatura meccanica della serratura che offre un pizzico di sicurezza in più contro i malintenzionati. 
PROVE CORRELATE
  • 01 Gennaio 2016
    Davvero riuscita la nuova versione del “midi” taiwanese. Aumentano cilindrata e CV, l’estetica è più aggressiva, la ciclistica più robusta ed efficace,  i freni hanno l’ABS di serie. Prezzo corretto
  • 05 Marzo 2014
    Veloce e ben dotato, frena forte ed è stabile. Poco spazio per i piedi
  • 30 Ottobre 2013
    Il nuovo “ruote alte” di Kymco offre una dotazione ricca, finiture curate e un buon comfort. è leggero e poco impegnativo, ma il freno dietro è debole. Buono il prezzo

Kymco G-Dink

  • Prezzoda € 4.490
  • Peso167 Kg
  • Serbatoio9,0 l
  • Altezza sella78 cm
  • Lunghezza212 cm
Eicma 2018
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE