PROVA

KTM Super Duke GT 1290 2017

KTM 1290 Super Duke GT, viaggi veloci e divertenti
È agile come una naked, comoda come una  GT e potente come una superbike.  Ha una ricca dote, ma non le borse di serie. Finiture migliorabili, visto il prezzo
Prezzo: 
€ 18.270
Peso: 
214,0 kg
Potenza: 
159,3 CV
Velocità: 
255,8 km/h
 
  • Comfort: 
    4
  • Posizione di guida: 
    4
  • Tenuta di strada: 
    5
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    5
    Average: 5 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    5
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    5
su strada
La posizione di guida è strana: si sta a ridosso del voluminoso serbatoio, quasi come se si fosse in sella a una grossa motardona ipervitaminizzata. Una posizione di guida perfetta per divorare le curve, ma allo stesso tempo comoda per macinare chilometri. Parlando di mappature motore, se volete viaggiare rilassati evitate la Power: quando la selezionate, dovete dosare il comando del gas con estrema attenzione. Nonostante l’aiuto dell’elettronica, i cavalli sono tanti e arrivano tutti di colpo: altro che “sport-tourer” la 1290 GT è una supersportiva col manubrio alto capace di accelerazioni brucianti, staccate e ingressi in curva fulminei! Se non siete in piena bagarre, però, scegliete la mappatura Street che offre una spinta più regolare (ma sempre bella corposa) dai 2 ai 7.000 giri: oltre questo regime è inutile “tirare” le marce, anche perché si raggiungono in un attimo velocità esagerate. La ciclistica comunque permette di controllare sempre bene la moto, l’agilità è notevole ma si può sempre contare su un avantreno solido e sicuro. Ottime le sospensioni elettroniche semi-attive WP: si sceglie il setting preferito (Comfort, Street e Sport) e al resto pensano loro, adattandosi in qualunque istante alle differenti condizioni di guida e della strada. Impeccabile anche l’impianto frenante potente ma mai aggressivo, con la sicurezza dell’ABS cornering efficace anche a moto inclinata.

in autostrada
Posizione di guida comoda, vibrazioni sotto controllo, cupolino regolabile, cruise control, manopole riscaldate... la Super Duke GT ha tutto quello che serve per macinare chilometri in tutta comodità. Unico piccolo difetto, ci vorrebbe un cupolino un po’ più ampio e protettivo: quello di serie lascia scoperte spalle e casco del pilota. Inaspettatamente bassi i consumi: nonostante la cavalleria del motore a velocità di crociera si percorrono mediamente 16,6 km/l.

in città
I suoi soli 214 kg in ordine di marcia (per giunta ben distribuiti) rendono la grossa KTM facile da guidare nel traffico e nelle manovre a bassa velocità. Se volete viaggiare senza stress, lasciate perdere le mappature “full power” e selezionate la Rain che limita a 100 i cavalli disponibili: una potenza più che sufficiente per scattare velocissimi ai semafori, ma erogata con dolcezza e quindi meno impegnativa da gestire tra le auto in coda e i pensieri del lavoro. Promossi a pieni voti i vari ”aiutini” elettronici, in particolare ABS e controllo di trazione che mettono al riparo dai problemi di scarsa aderenza delle strade di città, soprattutto in caso di pioggia.
PROVE CORRELATE
  • 28 Febbraio 2015
     Snella e veloce, la RC 390 ha una ciclistica a punto e prestazioni più che buone. Va bene nel misto e anche tra i cordoli
  • 10 Gennaio 2013
    Leggera, facile e divertente, la Freeride è una moto nata per le mulattiere di montagna ma buona un po’ per tutto, per la città come per i percorsi “estremi”.  Il prezzo però è alto
  • 03 Gennaio 2013
    Leggera, maneggevole e brillante, va bene per affrontare il traffico ma è divertente anche nel misto. Consuma poco e costa il giusto

KTM Super Duke GT

  • Prezzo€ 18.270
  • Peso205 Kg
  • Serbatoio23,0 l
  • Altezza sella84 cm
  • Lunghezza0 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 400 2018
    La Ninja per 18enni (e non solo) è ben fatta e controllabile, ma tira fuori le unghie quando c’è da guidare sul serio. Prezzo OK
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • BMW Serie R GS R 1250 GS Adventure Exclusive 2019
    La R 1250 GS ha una spinta ai bassi impressionante e un allungo da sportiva. La ciclistica è all’altezza delle prestazioni, la dotazione di serie è buona. Il prezzo è alto e sale ancora con gli  optional “obbligati “