PROVA

Harley-Davidson Dyna Low Rider 2015

Tutte le altre la imitano
Bassa, lunga e pesante, la Low Rider su strada si rivela facile da guidare. Ok posizione di guida, motore e freni, ma il comfort è migliorabile. Prezzo un po’ alto
Prezzo: 
€ 17.100
Peso: 
296,0 kg
Potenza: 
59,5 CV
Velocità: 
176,8 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    4
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    2
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    1
  • Sospensioni: 
    3
Su strada
Non è immediata nei cambi di direzione, ma si fa apprezzare per rotondità a precisione sia in fase di ingresso sia in percorrenza di curva. Merito del telaio e delle sospensioni, più morbide davanti e sostenute dietro, ma ben accordate, mentre le pedane non rovinano il divertimento troppo presto. Il bicilindrico 103 (è la cilindrata in pollici cubici, pari a 1.690 cm3) ha una coppia poderosa sin dai regimi più bassi, con qualche vibrazione solo sotto i 4-5.000 giri. Bene anche i freni con un doppio disco anteriore di potenza adeguata al peso.

In autostrada
La Low Rider non offre alcuna protezione dall’aria: viaggiare a velocità di crociera intorno a 120-130 km/h risulta faticoso già dopo poco tempo. Le potenzialità da “viaggiatrice” però ci sono: lo spazio a bordo non manca, i consumi sono contenuti e il bicilindrico vibra pochissimo. Chi ama viaggiare potrà completare la dotazione con borse laterali e parabrezza (il catalogo accessori offre un’ampia scelta). In caso di viaggi in coppia è raccomandabile comprare anche una sella più ampia e confortevole, nonché uno schienalino.

In città
Malgrado le dimensioni e il peso, questa H-D custom nel traffico se la cava benissimo. Il peso è ben distribuito, il motore ha un’erogazione fluida, il raggio di sterzo è buono e il manubrio largo consente di avere tutto sotto controllo, mentre la sella bassissima aiuta nelle manovre da fermo. Si soffre un po’ solo sullo sconnesso: la corsa corta degli ammortizzatori e la posizione di guida piuttosto seduta fanno sì che ogni botta si scarichi sulla schiena del pilota. L’ABS entra in azione abbastanza presto, ma questo si concilia bene con il carattere della moto e permette di viaggiare tranquilli in caso di asfalto scivoloso. 
PROVE CORRELATE

Harley-Davidson Dyna

  • Prezzo€ 16.500
  • Peso292 Kg
  • Serbatoio17,8 l
  • Altezza sella68 cm
  • Lunghezza235 cm
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Moto Morini Milano 2020
    La naked di Moto Morini è ben fatta, piacevole da usare tra le curve e in città. Buone le prestazioni, efficace la frenata
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza