PROVA

Yamaha Tmax 2012

Difficile fare di meglio
A parte il prezzo elevato, è quasi impossibile trovare difetti in questa terza generazione del Tmax. Ha grinta e accelera forte, su strada è facile e ben bilanciato, le finiture sono curate e le sospensioni un po’ dure. Ecco la prova completa con tutti i rilevamenti.
Prezzo: 
€ 10.490
Cilindrata: 
530,0 cm3
Peso: 
207,0 kg
Potenza: 
38,9 CV
Velocità: 
163,2 km/h
 
  • Comfort: 
    3
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    2
  • Prestazioni: 
    3
    Average: 3 (1 vote)
  • Cambio: 
    3
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    2
  • Sospensioni: 
    3

Su strada

Bastano poche curve per apprezzare il suo bilanciamento: nonostante le prestazioni elevate il Tmax rimane facile e intuitivo da guidare anche per piloti di media esperienza. Il motore alle basse velocità è molto trattabile, ma diventa “esuberante” quando si apre decisi il gas: basta sfiorare la manopola per effettuare un sorpasso in pochi metri. La tenuta è eccellente ma solo su strade liscie perché l’ammortizzatore non regolabile mal sopporta buche e pavé e (complice anche la sella dura) rovina un po’ il comfort. Grintosi ma da dosare con attenzione i freni, ma migliorano decisamente con l’ABS.



In autostrada

Tenere medie elevate non è un problema per il Tmax, che rimane sempre ben piantato anche ad alta velocità e non trasmette vibrazioni, neanche andando “a manetta” (ben oltre i limiti di velocità). Nelle lunghe trasferte si può scegliere la posizione di guida più rilassata, allungando le gambe dietro lo scudo. La protezione dall’aria è buona, volendo il parabrezza è regolabile in altezza su due posizioni, ma questa operazione va fatta da fermi. Alle alte velocità la ripresa rimane sempre vigorosa e il Tmax è pronto a schizzare in avanti. Purtroppo però salgono parecchio anche i consumi. 



In città

Manovre a parte (quando cioè bisogna fare i conti con le dimensioni e il peso), in città il Tmax se la cava più che bene. Ai semafori parte veloce ma non è scorbutico, l’erogazione è ben dosabile anche usando decisi il gas. Nelle curve strette e a bassa velocità si apprezza l’ottimo bilanciamento e la distribuzione dei pesi che permettono di controllare i 207 kg con facilità. Gli ammortizzatori soffrono un po’ sulle strade rovinate, ma il mezzo non si scompone e si dimostra sempre sicuro. Da dosare con attenzione i freni (se non c’è l’ABS), strizzando l’anteriore la forcella va un po’ in crisi. Qui sotto il video ufficiale di prersentazione.

PROVE CORRELATE
  • 14 Settembre 2020
    La media di Iwata è una supersportiva in scala ridotta: precisa in curva e con un allungo entusiasmante. Sa regalare grandi emozioni, ma chiede mani esperte al pilota che la sceglie
  • 10 Agosto 2019
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità
  • 22 Settembre 2018
    Il motore è brillante, la maneggevolezza buona e la dotazione ricca. Nel sottosella ci stanno due caschi integrali. Sospensioni un po’ rigide in città

Yamaha Tmax

  • Prezzo€ 10.790
  • Peso217 Kg
  • Serbatoio15,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza220 cm
COMMENTI
Ritratto di apm
18 Maggio 2012 ore 13:07
Un difetto? gli specchietti, son proprio brutti
Ritratto di malo
18 Maggio 2012 ore 15:24
E del prezzo vogliamo parlarne? Se non è un difettuccio questo... E poi secondo me beve troppo
Ritratto di VincenzoLt1973
18 Maggio 2012 ore 16:01
consuma molto. come una moto se non di piu. conoscenti dicono che non supera i 15km/l. i dati riportati nell'articolo sono quelli dichiarati dalla casa, quindi fintissimi. aggiungiamo una manutenzione costosa rispetto ad altri scooter di media/grande cilindrata.
Ritratto di Rox80
18 Maggio 2012 ore 17:16
uno scooter che consuma più di una macchina media non ha senso!!, cmq bello è bello ed anche prestante!!.
Ritratto di Carlo Recla
21 Maggio 2012 ore 12:34
Il mercato tende ad offrire ciò i potenziali clienti desiderano... ma in clima di recessione, prezzi e consumi non andrebbero sottovalutati. Aggiungo peso e maneggevolezza... non sono un motociclista che snobba gli scooter, ne apprezzo le qualità e li utilizzo volentieri a patto che siano leggeri e che s'infilino dappertutto... altrimenti, tanto vale usare la moto che qualche vantaggio, se vogliamo, lo offre.
Ritratto di enry51
enry51 Vespa
21 Maggio 2012 ore 23:51
è vero li specchi io li o cambiati sono orrendi ..x il cossumo io sono già a 5000 km o finito la gomma posteriore ma non sono sceso sotto i 20 km litro...solo i primi 1000 km consumava un po di +.io sono un toscano e facendo i miei passi(raticosa,croce ai mori,la scheggia, il muraglione,la libia,via maggio)sempre a manetta con il t max è una goduria pazzesca.il t max è unico e divertentissimo,chi lo snobba perchè è geloso o invidioso .saluti da Cico del casentino....
Ritratto di paolofabio
paolofabio Yamaha Xmax 250 '10 2010
25 Maggio 2012 ore 21:20
con 1000 euro in più ci prendo l'augusta F3, e non è proprio la stessa cosa!
Ritratto di diego_250
diego_250 Kawasaki Z750 E3 2007
11 Giugno 2012 ore 15:22
per me è un mezzo che non ha senso di esistere! E' uno scooter, ma non è pratico come uno scooter, ha prestazioni da moto ma non è una moto....e poi il prezzo.... Cmq qui in Italia venderà molto, va di moda quindi vendite assicurate! Contenti loro..... io mi tengo il mio Majesty 400!!!!
Ritratto di zeussino75
16 Giugno 2012 ore 07:33
sul mercato ci sono mooooooolti scooter migliori di questo e ad un costo nettamente inferiore, con motori più prestazionali e consumi ridotti.... mha?!?!?!?!??!
Ritratto di Sonic81
28 Giugno 2012 ore 15:53
Che abbia un design aggressivo non ci sono dubbi, però preferivo quello vecchio, troppo squadrato. ll Costo un ESAGERAZIONE.
Ritratto di emanuelemyburgy
09 Luglio 2012 ore 21:42
secondo me lo scooter deve avere nel comfort e nella funzionalità (bagagliaio) le differenze in positivo a scegliere di andare su uno scooter anzichè su una moto. Il t-max non ha nè l'una nè l'altra caratteristica...è un ibrido!!!!! Se voglio prestazioni scelgo una moto; se voglio comfort scelgo uno scooter e per me il t-max scooter non è!!! Viva i 400 o comunque mezzi che fanno risparmiare all'acquisto e che offrono molto di più! Questo per me, anche bello che sia nella sua linea, non serve a niente!!!!!!!!
Ritratto di Antoniolee
12 Aprile 2013 ore 15:21
Per me il difetto più grande e che è troppo ricercato, in città come Napoli Roma Milano e Palermo se lo fregano in un niente (esperienza in famiglia)
Ritratto di gasolio
09 Agosto 2013 ore 17:37
mi piacerebbe vedere un tmax con le caratteristiche scritte vicino la foto -prezzo-da 2790€ peso-93kg serbatoio-7,01 altezza sella- 83cm lunghezza-174cm i soliti errori che si trovano spesso nella vostra rivista- non tutti sono ferrati nelle due ruote- e penso che chi si avvicina a questo -mondo-leggendo i vostri madornali errori -certamente gli confondete le idee- menomale che ho smesso di comprare la vostra rivista-almeno ogni tanto rileggete quello che scrivete e correte questi errori buon proseguimento
Ritratto di gasolio
09 Agosto 2013 ore 17:44
e buone ferie a tutti
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Kawasaki Ninja 125 2019
    La Ninja 125 è una sportivetta bella, ben rifinita, facile da guidare e parecchio divertente. Noi l'abbiamo messa alla frusta su strada e in pista, ecco come va
  • Ducati XDiavel S 2016
    Borgo Panigale ha inventato la "cruiser sportiva": una moto divertente, con un motore desmodronico "esagerato" che regala grandi emozioni. Qualità e design sono all'altezza del prestigio del marchio. Ha sospensioni raffinate ma nei lunghi trasferimenti stanca parecchio il pilota
  • Zontes ZT 310-V 2019
    Zontes è un marchio del gruppo cinese Tayo Motorcycle, da poco presente in Italia. La ZT 310-V rappresenta una entry level nel settore crusiser: monta un monocilindrico di 312 cm3, il telaio è a traliccio e al posteriore monta due ammortizzatori posteriori. Il design moderno, un prezzo contenuto e la facilità di utilizzo sono i suoi punti di forza