PROVA

Aprilia Mana 850 GT ABS 2008

Comoda, pratica e divertente
È l’unica moto sul mercato dotata di un cambio CVT come quelli degli scooter. Sembra un’eresia, invece va bene anche nella guida sportiva
Prezzo: 
€ 10.400
Peso: 
227,0 kg
Potenza: 
55,7 CV
Velocità: 
187,5 km/h
 
  • Comfort: 
    2
  • Posizione di guida: 
    3
  • Tenuta di strada: 
    3
  • Finiture: 
    3
  • Consumo: 
    4
  • Prestazioni: 
    2
    Average: 2 (1 vote)
  • Cambio: 
    4
  • Freni: 
    3
  • Vano sottosella: 
    3
  • Sospensioni: 
    2

Su strada

La posizione di guida è “turistica”, ma permette di sfruttare appieno le buone doti di agilità e precisione della ciclistica. Gli unici limiti nella guida sportiva vengono dalla forcella un po’ troppo morbida. Il motore bicilindrico è brioso ai medio-bassi, ma non allunga granché. Il cambio in modalità manuale comunque riesce ad assecondare bene anche la guida “allegra”, rivelandosi veloce e fluido nell’azione sia con i comandi al manubrio sia con quello a pedale. I freni non sono morbidissimi da azionare, ma la potenza e la modulabilità sono più che buone.


In autostrada

La semicarena non è molto bella, ma è efficace: il flusso d’aria viene deviato da busto e spalle, rimane scoperta solo la sommità del casco. Il cupolino è regolabile in altezza, ma bisogna svitare due brugole. Bene il comfort offerto dal reparto sospensioni, decisamente tarate sul morbido, specie all’anteriore. Il bicilindrico vibra un po’ ma è decisamente poco assetato e insieme al grande serbatoio garantisce autonomie superiori ai 300 km.


In città

Nei quotidiani spostamenti casa-lavoro, la guida senza stress offerta dal cambio in modalità automatica è impagabile. L’accoppiata motore-variatore produce una spinta sempre fluida, dolce e progressiva, senza penalizzare le doti di scatto al semaforo. La posizione di guida eretta, il manubrio largo il giusto e il raggio di sterzo contenuto consentono un controllo perfetto, anche negli slalom tra le auto in coda. Bene anche l’altezza della sella da terra (abbordabile per tutte le taglie) e il comodo vano nel serbatoio.
PROVE CORRELATE
  • 10 Giugno 2016
    Su strada la Tuono è quasi esagerata, in pista è più divertente (e a volte più efficace) delle sorelle carenate con cui condivide motore, telaio ed elettronica
  • 10 Maggio 2014
    Il nuovo ABS e la evoluta gestione elettronica rendono ancor più efficace la sportiva di Noale
  • 21 Gennaio 2013
    La Tuono V4 è a suo agio in pista grazie alla tanta tecnologia e alla ciclistica ereditata dalla supersportiva RSV4. C'è tutto quello che serve per andare forte, ma la posizione di guida, su strada, stanca in fretta

Aprilia Mana

  • Prezzo€ 11.190
  • Peso200 Kg
  • Serbatoio16,0 l
  • Altezza sella80 cm
  • Lunghezza208 cm
COMMENTI
Ritratto di Ste5c
Ste5c Honda VFR VFR 800 V-TEC 2002-2009
15 Giugno 2013 ore 11:47
...di solito il design di aprilia è molto più bello, questa non mi piace molto
Ritratto di Ste5c
Ste5c Honda VFR VFR 800 V-TEC 2002-2009
15 Giugno 2013 ore 11:47
...di solito il design di aprilia è molto più bello, questa non mi piace molto
Ritratto di maxante
16 Giugno 2013 ore 02:04
La potenza erogata di 56 è indicata ovviamente in Kw e non in cv. Però con questa potenza mi sembrano decisamente scarse le prestazioni di accelerazione e velocità finale, il prezzo inoltre è senz'altro fuori dal tempo.
Ritratto di Antonioio
31 Agosto 2016 ore 12:56
Forse l'Aprilia potrebbe pensare di fare concorrenza al resuscitato mercato delle 250-300-400 per ideare e promuovere una Mana di queste cilindrate. Progetto semplice, perfetto e divertente, non lo escluderei.
Moto rubate
Annunci inSella
Moto Fuoriserie
PROVE PER MARCA
Green Planet
LE ULTIME PROVE
  • Verve Moto
    La guidano i 16enni, ma  piace anche ai fratelli maggiori. Il motore consuma poco, sospensioni ok, prezzo corretto
  • MV Agusta Brutale 800 2019
    La più “economica” tra le naked di MV Agusta vanta le stesse doti delle sorelle più costose. Ha prestazioni da vera sportiva, è rifinita con cura e sfoggia una dotazione tecnica di alto livello
  • Yamaha Niken 2018
    Con la Niken tra le curve si va alla stessa andatura di una moto “normale” con metà dell’impegno, lo stesso divertimento e il doppio della sicurezza. Comoda e ben costruita, va bene per viaggiare ma ripara poco dall’aria. Prezzo adeguato alle doti tecniche e alla qualità