NOVITA' MOTOCICLISMO

Superbike 2012, ora si fa sul serio

Oggi comincia il weekend di Phillip Island, prima tappa del Campionato Mondiale Superbike 2012. Dopo test ufficiali e privati le gerarchie sembrano ben definite. Checa davanti a tutti, ma i rivali sono parecchi. Ecco cosa ci dobbiamo aspettare alla vigilia del round australiano e gli orari TV per non perdersi neanche una manche

Superbike 2012, ora si fa sul serio

Checa fuggitivo, avversari alle calcagna

Il mondiale 2011 sembra voler ripartire come si è concluso: Carlos Checa, campione del mondo in carica, è ancora l'uomo da battere, nessuno è stato veloce come lui negli ultimi test, ma gli inseguitori sono a pochi decimi. Carlos impressiona non tanto sul giro secco ma sul passo gara che è ben più basso di quello degli avversari e, soprattutto, costante. La Ducati Althea è chiaramente la moto più in forma della griglia e nonostante i 6 kg di zavorra imposti da regolamento, le prestazioni sembrano non averne risentito. Alle spalle del campione del mondo, i più “in palla” sono Max Biaggi e Tom Sykes. Se l’italiano non sorprende, l'inglese della Kawasaki ha dimostrato che la verdona ha fatto passi avanti non da poco durante l'inverno e che il  “manico” è di alto livello.

Tom Skyes e la sua Kawasaki potrebbero essere gli avversari più duri per Checa

Dietro non fanno sconti

Anche altri piloti potrebbero impensierire il campione del mondo a Phillip Island (pista particolarmente adatta alle Ducati). Se prendiamo i tempi fatti segnare nei test ufficiali di inizio settimana, è evidente la crescita costante di Marco Melandri, che ha raggiunto un ottimo terzo posto nell'ultima giornata di prove. Sarà questa la stagione del riscatto per la S1000RR, dopo due anni mediocri? Nei test ha sfoderato prestazioni interessanti pure con Leon Haslam sempre nei primi 6. Anche Eugene Laverty ha dimostrato di essere già molto veloce con la Aprilia arrivando in alcune casi davanti al suo compagno Max Biaggi. Gli outsider italiani sono Niccolò Canepa, nei primi 10 con la Ducati “privatissima” del Red Devils Roma e la squadra BMW Italia con Michel Fabrizio e Ayrton Badovini, entrambi un po' in difficoltà ma sempre a ridosso dei primi 10.

Tanti infortuni

Fra le novità meno piacevoli di questo inizio stagione, c'è l’elevato numero di infortuni che ha colpito i piloti di punta. John Hopkins (Suzuki) si è rotto la mano e salterà la prima gara, Eugene Laverty ha rimediato un brutto colpo (anche lui alla mano) e non sarà al meglio infine Leon Haslam, ha subito la frattura della tibia dopo un highside. L’inglese è stato operato nella serata di mercoledì e cercherà di essere in pista già da venerdì mattina.

Prima del suo infortunio Eugene Laverty aveva reso difficile la via al compagno Max Biaggi

Superbike in TV, levataccia obbligatoria


Sabato 25 febbraio
04:55 - Superbike Superpole (La7 - diretta)
11:00 - replica Superbike Superpole (La7 – replica)

Domenica 26 febbraio
02:00 - Superbike Gara 1 (La7 - diretta)
02:00 - Superbike Gara 1 (Eurosport - diretta)
03:15 - Supersport Gara (Eurosport - diretta)
04:45 - Superbike Gara 1 (Eurosport - replica)
05:30 - Superbike Gara 2 (La7 - diretta)
05:30 - Superbike Gara 2 (Eurosport - diretta)
15:10 - Superbike Gara 1 (La7 - replica)
16:10 - Superbike Gara 2 (La7 - replica)
17:00 - Superbike Gara 1 (Eurosport - replica)
17:30 - Supersport Gara (Eurosport - replica)
18:15 - Superbike Gara 2 (Eurosport - replica)
19:30 - Superbike Gara 2 (Eurosport2 - replica)

 



NOTIZIE CORRELATE