NOVITA' MOTOCICLISMO

Casco rubato? Niente multa se circolate senza

Una “singolare” sentenza del giudice di pace di Agrigento ha accolto il ricorso di un motociclista multato per guida senza casco. Si era giustificato dicendo che glielo avevano rubato

Casco rubato? Niente multa se circolate senza

Una sentenza "furba"

Il Coordinamento Italiano Motociclisti ha segnalato sul suo sito una sentenza curiosa: qualche giorno fa, il giudice di pace di Agrigento ha accolto il ricorso di un motociclista multato perché sorpreso a circolare senza casco. Il giovane si era giustificato affermando che il casco gli era stato rubato poco prima e che si stava recando in un commissariato per sporgere denuncia. Multato lo stesso (oltre alla multa in questi casi è previsto anche il sequestro del mezzo), il motociclista ha presentato immediato ricorso, accolto dal Giudice di Pace perché ha valutato che il giovane centauro siciliano si trovava in “stato di necessità”. L’articolo 59, comma 4, del Codice Penale, infatti, sostiene che se si riesce a dimostrare di aver agito in stato di necessità (o supposto stato di necessità), la punibilità viene meno ed è giusto richiedere l’annullamento della sanzione (nella foto, un giovane Tom Cruise in sella alla sua Kawasaki GPZ 900R nel film Top Gun). 


COMMENTI
Ritratto di Carlo Recla
18 Febbraio 2013 ore 19:19
A mio sommesso avviso non si tratta né di una sentenza "singolare" né "furba". Il giudice, verificata la buona fede del ricorrente (attraverso, per esempio, la condotta di vita da sempre da lui tenuta, o affidabili testimonianze che garantiscano che il soggetto è persona seria), ha applicato quel meraviglioso concetto giuridico basato sul buonsenso che va sotto il nome di "stato di necessità".
NOTIZIE CORRELATE
  • Politica e trasporti
    19 Luglio 2019
    Seppur lentamente, la rete autostradale italiana sta progressivamente tornando sotto il controllo dei tutor: dall’A1 alla A14, passando per la A4, la A10 e la A13, i sistemi riattivati risultano ad oggi 46. Il nuovo SICVe-PM non lascia scampo e, se pizzicati, la multa è certa. Ecco un “ripassino” di quanto si rischia se si esagera con manopola o pedale del gas
  • News
    01 Luglio 2019
    Che sia per divieto di sosta o per eccesso di velocità, un automobilista straniero che prende una multa in Italia ha buone probabilità di non pagarla. Se, per Carabinieri e Polizia di Stato, notificare una multa all’estero non è un procedimento semplice, ancor più difficile è infatti occuparsi poi della relativa riscossione crediti
  • Politica e trasporti
    12 Aprile 2019
    Tutor e autovelox per il controllo di revisione e regolare copertura assicurativa: non si può (ancora) fare. Contrariamente a quanto più volte “minacciato”, gli strumenti di rilevazione automatici sono ben lontani dal poter essere utilizzati anche per gli accertamenti di cui sopra. L’unico modo rimane quello “tradizionale”, cioè paletta e "documenti"