NOVITA' MOTOCICLISMO

Gli operai Piaggio in sciopero contro la manovra

Le tute blu di Pontedera sono avanti... Senza aspettare la Camusso,  l'altroieri un gruppo di operai della Piaggio ha lasciato per due ore la fabbrica per protestare contro i provvedimenti annunciati dal governo Monti, bloccando la strada statale Tosco-Romagnola e sfilando per le vie della cittadina toscana.

Gli operai Piaggio in sciopero contro la manovra

Alta partecipazione al corteo

Non c'è stato bisogno di aspettare il via libera ufficiale di Cgil, Cisl e Uil. Nella mattinata di lunedì 5 dicembre, poche ore dopo che il primo ministro Mario Monti aveva annunciato la manovra economica "Salva-Italia", gli operai della Piaggio di Pontedera (Pisa) hanno autoproclamato uno sciopero di due ore. Nonostante la pioggia, buona parte degli operai delle catene di montaggio di Pontedera sono usciti dalla fabbrica alle 9.30 bloccando il traffico sulla statale Tosco-Romagnola per circa 20 minuti, poi hanno invaso pacificamente la stazione ferroviaria della cittadina pisana, interrompendo per 10 minuti il transito dei treni. Le tute blu, intonando "Bella Ciao", hanno invitato passanti e studenti ad aggregarsi nel loro corteo e a protestare contro una manovra "che non intacca i privilegi di chi guadagna migliaia di euro al mese". Si è aggiunta alla protesta contro la manovra economica anche i lavoratori della Ceva di Lugnano, nel Comune di Vicopisano, un magazzino che fa parte dell'indotto Piaggio.

 



COMMENTI
Ritratto di p@olo
08 Dicembre 2011 ore 18:27
a tutti i lavoratori, a chi è in cassa integrazione a chi ha perso il posto e POLLICE VERSO IL BASSO PER TUTTA LA POLITICA ITALIANA
Ritratto di pastis
13 Dicembre 2011 ore 22:35
ma quando si smetterà di dividere per gruppi politici , bella ciao di cosa , siamo il popolo con più sindacalisti e il posto dove gli stipendi sono più bassi e mal distribuiti , sveglia che se questa gente continua ad'essere ascoltata e appoggiata a priori le cose non cambieranno mai !!
NOTIZIE CORRELATE