NOVITA' MOTOCICLISMO

The Reunion 2015, la prima edizione è stata un successo

Sabato a Monza si è tenuta la prima edizione di The Reunion, raduno dedicato alle special e che ha avuto come scenario l'autodromo di Monza. Tanti gli ingredienti del suo successo, a partire dalla Sprint Race che ha entusiasmato tutti i partecipanti

The Reunion 2015, la prima edizione è stata un successo
Sabato scorso a Monza sono tornate le due ruote e la passione: The Reunion, ha raccolto nel paddock del circuito brianzolo tanti appassionati (tra loro molti i ragazzi) di moto speciali, che hanno dato vita a un grande raduno, con numeri del grande evento: 2.500 motociclette, 5.000 partecipanti, 32 partenti alla Sprint Race e 4 racer fuori concorso per la Show Run. Risultati che hanno in parte sorpreso persino gli organizzatori. Racconta l'ideatore dell'evento Matteo Adrani: “Il segreto del successo di The Reunion? L’atmosfera autentica che solo il mondo delle motociclette, intese come stile, libertà, passione e divertimento, sa mettere in campo. Tutti, sia gli sponsor sia gli espositori, hanno colto questo spirito ed è andato in scena un evento all’interno del quale ha prevalso il piacere per la condivisione. Sono molto soddisfatto e spero l’esperienza possa avere un seguito. Il mio ringraziamento particolare va a tutti coloro che hanno creduto nelle potenzialità del progetto: DMD Helmet, Scrambler Ducati, Moto Guzzi, Triumph, Yamaha Italia e ancora gli sponsor come Belstaff, Caffè Veloce, Kineo, Metzeler, Proraso, senza dimenticare EICMA, l’Esposizione Mondiale del Motociclismo e Tag Heuer che hanno dato alla Sprint Race il valore aggiunto nella forma e nella sostanza”. Tante le presenze tra gli addetti ai lavori: Abnormal Cycle, Alos Group, Deus ex machina, Millepercento, Mitchumm Industries, Montecatena, Moto Galloni, Motomorphosy, Motosumisura, OMT Garage, Reparto Esperienze, Rodaggio Film, Sleepless Motorcycles, South Garage, Start and speed, Studio Fibre, Sunride, Vibrazioni art design, e Zaeta hanno presentato al pubblico le loro creazioni, mentre a raccontare la scena motocicistica cafè racer degli albori ci hanno pensato gli Old Lions ossia alcuni tra i più famosi preparatori storici di Triumph, come Dino Romano, da Grosseto; Vittorio Olivi, da Firenze; l’Officina Pettinari dalla provincia di Milano, tutti scoperti dalla leggenda Carlo Talamo, l'uomo che ha fato nascere in Italia il mito di Harley-Davidson e Triumph. Evento nell'evento la Sprint Race, una gara di accelerazione sul mitico rettifilo di Monza. A spuntarla è stato Gianluca Guantini “Rodeo” di Livorno in sella alla sua Triumph Thruxton del 2004, per lui un casco poersonalizzato DMD, 1.000 euro e un meraviglioso Tag Heuer Monaco. L'appuntamento è per il prossimo anno, l'evento crescerà ancora!