NOVITA' MOTOCICLISMO

MODI, auto, moto e bici insieme

Prendi le sovrastrutture di una city-car, due biciclette pieghevoli e uno scooter (meglio se elettrico). Mescola il tutto ed ecco la prima “automoto” modulare

MODI, auto, moto e bici insieme

Auto componibile

L'idea di Joe Sardo e Daniele Serio, due designer italiani appassionati di auto e moto, è senz'altro originale, perché cerca di unire la comodità dell'auto e alla praticità dello scooter. MODI è un guscio delle dimensioni di una minicar, in cui si inseriscono uno scooter e due biciclette pieghevoli. La struttura dello scooter permette di curvare grazie alla ruota anteriore sterzante e fornisce la spinta, mentre le due ruote delle biciclette dovrebbero garantire l'equilibrio in movimento e da fermo. Lo scooter si aggancia con un dispositivo meccanico dotato di pistoncini che si inseriscono nel telaio e connettono anche l'impianto elettrico dello scooter a quello del MODI. Il vantaggio di questa soluzione, secondo i progettisti, è la possibilità di avere comodità e capacità di carico di una minicar e, quando serve, l'agilità di uno scooter e delle biciclette.
MODI è stata pensato per essere utilizzato con uno scooter elettrico ma può essere integrata anche con un scooter a benzina: i gas di scarico infatti sono scaricati fuori dall'abitacolo grazie a un tubo flessibile ad aggancio rapido. Il progetto MODI, al momento esiste solo “sulla carta” ma i suoi due inventori, tramite la loro pagina facebook, ci fanno sapere che sono intenzionati a realizzare in breve tempo il primo prototipo.

 



COMMENTI
Ritratto di Carlo Recla
21 Maggio 2013 ore 18:40
Ogni progetto è frutto di un lavoro che va rispettato. Dalla descrizione, se posso dire, ne derivo qualche perplessità, ma forse la spiegazione è un po' scarna e io non ho capito bene...
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    25 Settembre 2020
    Se state cercando uno scooter usato vi aiutiamo noi: ecco dieci modelli con motori 150 e 200 da comprare (quasi) a occhi chiusi. Costano poco, sono perfetti in città e affrontano autostrade e tangenziali senza problemi. Ecco le nostre scelte