HardAlpitour Sanremo-Sestriere 2018: è stata un successo

Da Sanremo a Sestriere 480 appassionati hanno animato la decina edizione dell'HardAlpiTour, che è stata anche palcoscenico per il debutto europeo della Yamaha Ténéré 700 World Raid Edition, affidata Alessandro Botturi e accompagnata dal nostro Manuel Lucchese
Manifestazione regina d'Europa
Lo scorso fine settimana è andata in scena la decima edizione della HardAlpitour Sanremo Sestriere 2018, uno dei più importanti appuntamenti di Adventouring in Italia, le manifestazioni di turismo-avventura in moto non competitive che stanno andando per la maggiore in questi ultimi tempi. È stata una tre giorni caratterizzata dal bel tempo, che ha permesso a tutti i partecipanti di godersi il percorso, ma anche le numerose iniziative dell’HAT Village nella cittadina ligure.
La partenza della HAT Extreme è avvenuta alle ore 23 di venerdì, al via tre campioni della Dakar: Aldo Winkler, Bruno Birbes e Brenno Bignardi. Sabato alle 12 è stata la volta della HAT Classic, protagonista indiscussa la Yamaha Ténéré 700 World Raid Edition affidata ad Alessandro Botturi. Il pilota italiano della casa dei tre diapason ha portato così al debutto in Europa il prototipo della attesissima Ténéré 700, che da inizio anno sta facendo il giro del mondo, per approdare, con tutta probabilità in versione definitiva, a Intermot di Colonia o al prossimo EICMA. Il "Bottu" ha affrontato il percorso Classic, accompagnato dal campione di enduro e rally francese David Frétigné, dal nostro Manuel Lucchese, pilota Dakar, e da Ottavio Missoni, grande appassionato di moto. Da segnalare anche il record di partecipanti: ben 480 motociclisti, di cui oltre la metà provenienti da 16 nazioni estere, cifra che rende la HAT la manifestazione Adventouring più importante in Europa. Tra gli ospiti speciali Nicola Dutto, pilota paraplegico di Cuneo che si è presentato in sella alla sua KTM speciale con cui parteciperà alla Dakar 2019 e Amy Harburg, 42enne motociclista australiana che ha intrapreso in solitaria un viaggio-avventura di 20.000 km iniziato 3 mesi fa da Vladivostok e terminato proprio a Sanremo. Da segnalare poi il ritorno di un team Quadro con ben 11 Qooder, lo scooter a 4 ruote, che si sono cimentati con successo sugli sterrati della prova.


Leggi l'articolo su inSella.it