NOVITA' MOTOCICLISMO

Una legge a pedali per l’Emilia-Romagna

La Giunta regionale ha approvato una norma che punta a favorire l’uso della bicicletta per gli spostamenti quotidiani e turistici. Il provvedimenti prevede la realizzazione di nuove ciclovie e il collegamento tra quelle esistenti, nonché un maggiore impegno contro i furti e il potenziamento del trasporto intermodale con l’apertura di nuove stazioni e il miglioramento del trasporto sui treni dei cicli

Una legge a pedali per l’Emilia-Romagna
Nel piano c’è la Ciclovia del Sole
Dimezzare le vittime della strada e raddoppiare gli spostamenti a pedali e a piedi entro il 2020. Sono gli ambiziosi obiettivi della legge sulla ciclabilità approvata all’unanimità dalla Giunta delle Regione Emilia-Romagna. Una normativa che è frutto di anni di lavoro condiviso con diverse associazioni ciclistiche e ambientaliste, come Fiab, Legambiente e WWF, e che si propone di incentivare l’uso della bicicletta sia per gli spostamenti quotidiani, sia per ragioni turistiche. Le misure incluse nel provvedimento per raggiungere le finalità previste sono molte e comprendono la creazione di nuove velostazioni per favorire la intermodalità, il rafforzamento del servizio di trasporto treno+bici, il contrasto ai furti e altri servizi per chi pedala. Ampio spazio è dato alla manutenzione delle piste ciclabili esistenti, alla realizzazione di tratti per i collegamenti tra i diversi percorsi e alla costruzione di nuove ciclovie. Un aspetto, quest’ultimo, per il quale la nuova normativa appare rigorosa introducendo l’obbligo di fare una ciclabile, anche non adiacente, per ogni nuova strada realizzata, pena per i soggetti inadempienti dell’impossibilità di beneficiare di contributi regionali. Per i diversi interventi l’amministrazione dell’Emilia-Romagna ha previsto investimenti immediati di 10 milioni di euro che diventeranno 25 entro la fine della legislatura. Altre risorse arriveranno dal Fondo europeo per lo sviluppo regionale (8 milioni) per i progetti dei 12 Comuni con più di 50.000 abitanti e dal Piano per la progettazione di itinerari e piste ciclopedonali (1,3 milioni). Ulteriori 5 milioni stanziati con la legge sulle Green Economy serviranno per la realizzazione del tratto della Ciclovia del Sole lungo il tracciato ferroviario dismesso della Bologna-Verona.
NOTIZIE CORRELATE
  • Green Planet
    19 Settembre 2017
    Alla terza edizione dei premi riservati a innovazione, design e tecnologia si impongono due bici cargo a pedalata assistita. Riconoscimenti anche all’e-bike Winora Nduro Tschugg, all’antifurto “invisibile” di Sherlock, alle luci VizyLight e a quattro caschi. I premi Green vanno invece a Esosport bike e Garba Mountainbike
  • Green Planet
    16 Settembre 2017
    Il sistema elettrico italiano presentato lo scorso anno alla rassegna veneta torna in Fiera montato sulle bici a pedalata assistita di tre noti marchi artigianali nazionali, Avio Bike, Bikel e FM Bike. Tra bici da corsa, urban, gravel e MTB sono sette modelli esposti a Verona con in comune il motore da 70 Nm e le batterie da 50 Wh integrate nel tubo obliquo
  • Green Planet
    15 Settembre 2017
    Tra i 43 Award assegnati alla fiera tedesca, molti riguardano accessori e componenti sviluppati per i possessori di bici a pedalata assistita, come i caschi di Livall, BBB Cycling e Giro e i sistemi di illuminazione di Supernova e Eurorad. A conquistare un Gold Award invece è il nuovo cambio di Rohloff a 14 velocità che integra la funzione E-Shift di Bosch