NOVITA' MOTOCICLISMO

Honda Integra usata, cosa controllare pregi e difetti

Ha ruote, motore e telaio da moto, ma protegge bene con una carrozzeria da scooter. Poco lo spazio per il pilota, scarso il sottosella

Honda Integra usata, cosa controllare pregi e difetti
Punti di forza
È una riuscita via di mezzo tra moto e scooter: le grandi ruote da 17 pollici assicurano una tenuta di strada sicura, il motore bicilindrico ha prestazioni brillanti e non teme nemmeno i lunghi viaggi in autostrada, lo scudo con parabrezza alto protegge a dovere. Le finiture sono curate e il comfort è garantito anche sul pavé cittadino, grazie a sospensioni molto efficienti.
Anche la frenata è sicura, di serie c’è il sistema ABS e due grossi dischi. Il cambio però non è il “solito” variatore da scooter, ma un sei marce meccanico con doppia frizione: può funzionare come automatico, inserendo e scalando le marce da solo (due le modalità: sport e “normale”), oppure manualmente. In quest’ultimo caso i rapporti si scelgono tramite comandi sulla manopola.
Punti deboli
Lo spazio a disposizione dietro lo scudo è scarso: la posizione di guida è “obbligata”, non si possono distendere le gambe come su altri maxiscooter e nemmeno spostare i piedi. Limitato anche il vano sottosella, ci sta al massimo un piccolo casco jet o una cerata antipioggia: il bauletto è d’obbligo. Così così la sistemazione del passeggero: la sua porzione di sella è corta e sottile.


Cosa controllare
❱❱❱ Tagliandi
Il motore dell’Integra non ha dato mai problemi. Anche se costano di più, meglio gli esemplari con tagliandi fatti con precisione: ogni 12.000 km per esempio vanno registrate le valvole.
❱❱❱ Catena
Altro tocco “da moto” dell’Integra è la catena di trasmissione. A differenza delle cinghie degli scooter “normali” bisogna quindi ricordarsi di lubrificarla periodicamente.
❱❱❱ Bauletto
Accessorio d’obbligo: controllare che nel montarlo (e smontarlo) non abbia segnato la carrozzeria.
❱❱❱ Meglio originali
Lasciate perdere modelli elaborati: la meccanica può essere stata sfruttata e il valore dell’usato sarà inferiore rispetto a quelli originali.


Quotazioni medie da 5.000 a 7.000 euro. L’integra ha avuto subito un buon successo, che continua tuttora con la nuova versione 750. L’offerta di esemplari della prima serie con motore 700 è abbondante, ma i prezzi “tengono”. Insomma per il momento non si fanno affari, ma se non altro la tenuta dell’usato è garantita: l’Integra è un classico “assegno circolare” che i concessionari sono sempre ben contenti di ritirare in permuta.


I rilevamenti
Velocità massima 176,3 km/h, Accelerazione 0 - 400 14,8 sec.
Consumo extraurbano 23,2 km/litro Peso 226,5 kg
-nessuno-
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    23 Aprile 2017
    MotoGP 2017 ordine d'arrivo gran premio del Texas – Dominio Honda sul circuito delle Americhe con Marquez che vince la sua quinta gara consecutiva su questa pista. Valentino Rossi conquista il secondo gradino del podio seguito da Dani Pedrosa autore di un'ottimo inizio gara. Quarto Crutchlow davanti al debuttante Zarco e a Dovizioso. Settimo Iannone, nono Lorenzo. Classifica Mondiale e prossima gara a Jerez
  • Fuoriserie
    23 Aprile 2017
    Ennesima CX trasformata in una café racer? Sì, ma per questa sono stati messi dei paletti perché anche se suona strano, in certi posti queste moto sono in via d’estinzione.
  • News
    19 Aprile 2017
    MotoGP news - Questo fine settimana sarà grande duello tra Vinales e Marquez. Il primo ha vinto i due Gran Premi finora disputati, il secondo sulla pista texana ha sempre centrato il gradino più alto del podio. Vinales sa che un successo ad Austin varrebbe il doppio