NOVITA' MOTOCICLISMO

EICMA 2015, Moto Guzzi V7 II Stornello, dettagli tecnici

Special di serie prodotta in tiratura limitata di 1000 pezzi, la nuova versione della V7 II riprende il nome di uno storico modello della casa di Mandello che ebbe un buon successo negli anni Sessanta e Settanta. L’aspetto della Stornello è da fuoristrada retrò, con tanti dettagli realizzati in alluminio e uno scarico alto griffato Arrow

EICMA 2015, Moto Guzzi V7 II Stornello, dettagli tecnici
Il fascino della tradizione
Ha radici lontate la tradizione “off road” di Moto Guzzi: negli anni 60 il marchio dell'Aquila introdusse una famiglia di modelli fuoristrada, sviluppati, come si usava allora, sulla base di presistenti modelli stradali. Allora erano considerati mezzi specialistici, e infatti modelli come la Lodola Regolarità furono capaci di farsi valere nelle competizioni di regolarità (antenata dell'attuale enduro) internazionali. A Mandello hanno deciso di ripescare per questa nuova versione della V7 II un nome classico come Stornello, modello di piccola cilindrata (125 e 160) costruito tra il 1960 e il 1974 con buon successo, anche in una versione fuoristrada. 
La nuova V7 sfoggia così un elegante allestimento da scrambler retrò, creato sull’onda del successo del programma Guzzi Garage e sarà prodotta in tiratura limitata  di 1.000 pezzi, caratterizzata da scarico Arrow rialzato due-in-uno che corre aderente al fianco destro, cerchi a raggi con pneumatici tassellati, molte parti in alluminio (parafanghi, tris di tabelle portanumero, pedane pilota e copri iniettori) e una lunga sella con imbottiture elettrosaldate. Il telaio è verniciato in rosso come quello dello Stornello 125 Scrambler degli anni 70, la forcella monta soffietti parapolvere e sui fianchi del serbatoio compaiono le “ginocchiere” in gomma. Meccanica e ciclistica rimangono quelle delle recenti V7 II con il classico bicilindrico di 744 cm3 da 48 CV, cambio a 6 marce, sistema ABS e controllo di trazione di serie; confermate le migliorie introdotte sulla V7 II, come il riposizionamento del propulsore nel telaio per avere più spazio a bordo e un miglior bilanciamento dei pesi (quello complessivo è di 186 kg). Anche per la Stornello la gamma di accessori originali Moto Guzzi disponibili è molto lunga e comprende la piattaforma multimediale MG-MP per connettere la moto al cellulare, e ottenere numerosi dati relativi alla guida e al motore. Per sapere tutto della fiera di Milano, seguite lo speciale su EICMA 2015 di inSella.it, e, se ci andate di persona, fate le foto delle moto e usate l'hashtag #eicmainsella per condividerle con noi.
NOTIZIE CORRELATE
  • Fuoriserie
    31 Maggio 2017
    Ecco una bella rivisitazione della V9 della casa di Mandello secondo l'estro di Oberdan Bezzi. Si tratta di una grintosa racer con tabella portanumero, ciclistica "da gara" e un terminale corto dal sapore dirt track
  • News
    07 Aprile 2017
    Come lo scorso anno, anche nel 2017 Moto Guzzi ha conquistato la seconda edizione del talent sul mondo della customizzazione condotto da DJ Ringo e andato in onda su Sky Uno HD: la Dynamica dell’officina milanese nasce su base V7 III Special
  • News
    06 Marzo 2017
    Promesso già nel 2011 e accompagnato da anni di annunci,  il nuovo Museo della Moto Guzzi di Mandello non si farà o, perlomeno, a pagare non sarà il gruppo Piaggio. Il presidente Roberto Colaninno ritira la proposta, deludendo appassionati e cittadini. Risponde il sindaco, forte anche dell’appoggio di Maroni