NOVITA' MOTOCICLISMO

Aprilia RSV4, 7 cose che forse non sapete su di lei

Il progetto Aprilia RSV4 è senza dubbio uno dei più vincenti degli ultimi anni. Nel Mondiale SBK ha conquistato sette titoli, a sottolineare la bontà tecnica di una moto “nata bene” e sviluppata ancora meglio. Ecco alcune curiosità su questa moto e sul suo percorso in SBK e in MotoGP

Aprilia RSV4, 7 cose che forse non sapete su di lei
Sportiva coi fiocchi
Quando venne presentata nel 2008, l'Aprilia RSV4 fece fin da subito scalpore per il concetrato di tecnologia che la poneva una spanna sopra alle sportive stradali dell'epoca. La sua scheda tecnica esagerata, si tradusse fin da subito in un percorso sportivo di successo che l'ha portata a essere una delle moto più vincenti del Campionato Mondiale Superbike. Ecco alcune curiosità legate a questi anni di gare e vittorie che hanno avuto il loro apice con il periodo in cui, a guidare la RSV4 c'era un certo Max Biaggi...  

- Inizio Fulminante – Il suo debutto in SBK è di quelli da record: una vittoria e undici podi certificano che la RSV4 per quanto “acerba” è già pornta per vincere.

- 2010 da sogno – Il secondo anno di gare l'RSV4 sale sul trono delle derivate di serie conquistando sia il mondiale piloti con Max Biaggi sia il titolo Costruttori

- Tre doppiette da favola costruttori consecutivi – A certificare lo strapotere della quadricilindrica di Noale ci pensano le tre doppiette (piloti e costruttori) ottenute nel 2010, nel 2012 (sempre con Max Biaggi) e nel 2014, dove a raccogliere l'eredità del romano ci pensa Sylvain Guintoli.

- Numeri da capogiro - Dal 2009 a oggi, l'RSV4 ha ottenuto sette titoli mondiali, 44 vittorie e 102 podi. Un dominio che si è interrotto solo negli ultimi due anni quando Aprilia non si è più impegnata direttamente in SBK. Da quest'anno la casa di Noale è tornata in pianta stabile, ci sarà da divertirsi. 

- Il debutto in MotoGP – Dal 2012 al 2014 l'Aprilia ART, derivata dalla sorellina SBK è risultata la miglior moto tra quelle rispondenti al regolamento CRT.

- Continua evoluzione - Nel 2015, arriva la vittoria in Superstock con Lorenzo Savadori e, nello stesso anno, Aprilia debutta in MotoGP portando in pista un prototipo con motore V4 a valvole pneumatiche, derivato sempre dalla SBK.

Il progetto Factory Works - La duplice esperienza in MotoGP e SBK porta Aprilia a realizzare il progetto Factory Works, un laboratorio che mette a disposizione dei clienti le RSV4 modificati per competere nei campionati Superstock e Superbike. Quest'anno, i modelli disponibili si sono arricchiti della RSV4 FW-GP, equipaggiata col motore in configurazione simile a quella con cui Aprilia ha corso in MotoGP nel 2015.
 
NOTIZIE CORRELATE
  • News
    10 Agosto 2017
    MotoGP news – In questo 2017 le case costruttrici stanno sviluppando nuove carene dopo che sono state vietate le “alette”, inventate da Ducati e poi copiate da tutti gli altri. Ducati, Aprilia e Yamaha hanno fatto vedere proprio nei test di Brno il frutto di questi mesi di lavoro in galleria del vento
  • News
    16 Luglio 2017
    Ivano Beggio, storico Patron di Aprilia dalla sua pagina facebook, ogni tanto, ci regala alcune "gocce di memoria" motociclistica. Questa volta tocca allo storico Aprilia Amico, il primissimo scooter prodotto dalla casa di Noale
  • Fuoriserie
    26 Giugno 2017
    La special da pista realizzata del sudafricano Gareth Evans unisce il meglio dei motori 2 tempi Yamaha e della ciclistica Aprilia, tenuti insieme da parti speciali di altissima qualità. Per realizzare questo progetto ci sono voluti tre anni, ma ne è valsa la pena...

Aprilia RSV4

  • Prezzoda € 16.150
  • Peso0 Kg
  • Serbatoio0,0 l
  • Altezza sella0 cm
  • Lunghezza0 cm